FINTA ECONOMIA IN UN FINTO STATO

An Sionnach Fionn porta alla luce le ipocrisie e le falsità del Nord Irlanda pre-G8. Segue la traduzione dell’articolo

La falsa facciata di un negozio ad Enniskillen. Fonte: Bryan O’Brien, Irish Times

La falsa facciata di un negozio ad Enniskillen. Fonte: Bryan O’Brien, Irish Times

I benefici del controllo britannico sul nord-est dell’Irlanda? Negozi falsi per un’economia falsa. Dalla BBC:

Il Fermanagh si sta rimettendo a nuovo per un milione di sterline, preparandosi per accogliere il G8 e i media di tutto il mondo in giugno.

Nello scorso mese, i negozianti hanno dovuto scansare scale e impalcature mentre dozzine di imbianchini davano una mano di vernice fresca a più di centocinquanta negozi ad Enniskillen.

Alcuni negozi e ristoranti vuoti nelle città e nei paesi della contea hanno addirittura attaccato delle foto alle vetrine per sembrare attività prosperose.

Uno di questi, una ex macelleria a Belcoo, ora sembra avere una porta aperta che conduce in un negozio stracolmo di carne fresca, ma è chiuso da più di un anno.

Questi “finti” negozi sono finiti sui giornali anche al di là dell’Atlantico.

I critici lo ritengono un tentativo superficiale di far sembrare il luogo migliore di quello che è, e nascondere dietro una maschera la recessione che ha colpito quella zona davvero duramente.”

Una finta economia in un finto stato basato su una finta democrazia. Benvenuti in “Irlanda del Nord”!

Certo è che trasformare Enniskillen in un piacevole studio televisivo di carta per i media internazionali non è nulla se confrontato con la segregazione che verrà imposta sulla contea di Fermanagh (e sulle contee vicine) tra qualche settimana. Migliaia di soldati e poliziotti britannici – paramilitari e non – approderanno nel paese in quella che sarà una vera e propria occupazione militare, come non se n’erano più viste dai giorni peggiori della Guerra del Nord. Le linee telefoniche, i segnali dei cellulari, il traffico Internet e le comunicazioni stradali subiranno limitazioni o blocchi totali. In alcune zone, i residenti saranno confinati in casa o nel quartiere. Gang di cecchini pesantemente armati – o soldati britannici, se preferite chiamarli così – andranno a zonzo per tutte le strade, principali e secondarie, a provare le loro armi su qualunque cittadino tentato di protestare per la detenzione all’aria aperta.

E perché? Perché il governo britannico possa ingannare la comunità internazionale e portarla a credere che l’Irlanda sia britannica? E il nostro governo, il Rialtais na hÉireann o Governo irlandese, e i membri dello Sinn Féin che sono al potere nel governo condiviso (power-sharing, ndr) del nord-est dell’Irlanda, sono d’accordo con tutto questo?
Ah be’, sarà un altro gran giorno per il governo e malgoverno britannico in Irlanda, che potranno mettere a segno e contare tra gli altri recenti grandi giorni consegnati loro su un piatto d’argento.

da An Sionnach Fionn

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...