GARC: “IL SETTARISMO NON È IL BENVENUTO”

Riportiamo in traduzione lo statement rilasciato il 24 marzo 2013 dal Greater Ardoyne Residents Collective sulla parata del lunedì di Pasqua degli Apprentice Boys of Derry

Il prossimo Lunedì di Pasqua, ancora una volta, gli Appeentice Boys terranno una delle loro marce indesiderate, settarie e trionfaliste passando per Ardoyne, Mountainview e The Dales, contro il volere della stragrande maggioranza dei residenti, fermamente contrari a tali, aperte manifestazioni di settarismo nei loro quartieri. La screditata Parades Commission ha garantito i permessi per la marcia nonostante il rifiuto imperterrito degli Apprentice Boys di parlare con le locali associazioni di residenti. Questo nonostante si supponga che la Parades Commission sia nella posizione di guardare con sfavore ad una richiesta per una parata dove le marce sono contenziose, e nessun tentativo di dialogo con i residenti sia stato messo in atto. Quello che la Parades Commission sta dimostrando è che a tutti gli effetti non è in grado di seguire le sue stesse linee guida e procedure nel compiere le sue scelte, e conferma la posizione che è sempre stata del GARC: che la Parades Commission non sia adatta al compito che deve svolgere.

Gli Apprentice Boys sono, come gli altri Loyal Orders, un’organizzazione Protestante convinta della propria supremazia, e che come centro della propria etica ha la convinzione che essere Protestanti li renda in qualche modo una classe superiore al resto di noi. Il loro atteggiamento nei confronti dei residenti di Ardoyne ad ogni loro marcia in quest’area lo dimostra, e nulla potrebbe dimostrarlo meglio. Gli Apprentice Boys prendono un bus a Shankill/Woodvale, passano oltre Greater Ardoyne, scendono al loro punto di ritrovo, marciano in Greater Ardoyne dove non sono né i benvenuti, né ben accetti, vengono salutati da una folla ululante di teppisti lealisti dietro la Holy Cross Chapel, poi riprendono il bus che era lì ad aspettarli e tornano a Derry, a 75 miglia da qui.

L’ovvia domanda da porre agli Apprentice Boys, a livello locale ma anche alla loro leadership, è: perché semplicemente non salgono su quel pullman quando si ritrovano, e vanno a Derry? Perché è così importante marciare in una zona che più e più volte, per generazioni, ha messo in chiaro che il settarismo non è il benvenuto? Perché non possono celebrare la loro cultura senza prima dover calpestare i diritti dei loro vicini di vivere liberi dal settarismo? E le risposte, altrettanto semplici, sono che apprezzano la possibilità di ricordare ai ‘papisti’ (taigs) quale sia il loro posto, e che finché il permesso sarà garantito senza indugio dalla Parades Commission allora continueranno a richiederlo.

Da parte nostra, il GARC resta pienamente determinato ad intavolare un dialogo con uno qualunque dei Loyal Orders o tutti, sia faccia a faccia sia tramite mediatori concordati, in modo che si rendano conto del sentimento della stragrande maggioranza dei residenti di Greater Ardoyne: che le marce settarie non sono le benvenute. Questa è stata e rimane la nostra posizione. Tuttavia, questa offerta non si estende alle organizzazioni satelliti dell’UVF e ai loro portavoce. Il loro unico obiettivo riguardo alla questione delle parate nel nostro quartiere è non trovare alcuna risoluzione pacifica, ma al contrario gonfiare i loro ego e accrescere il sostegno ad un’organizzazione contro cui in un passato recente la popolazione di Shankill ha manifestato.

Restiamo dell’opinione che l’unica soluzione pacifica a questa questione sia, come proposto nel 2012, imporre che Crumlin Road e Ardoyne Road siano zone neutrali ed escluse dagli itinerari delle parate, dove nessuno marci e getti nel caos le vite della popolazione di Ardoyne, Mountainview e The Dales. Ad oggi, questo è l’unico tentativo di soluzione che non sia ancora stato tentato, e il GARC è dell’opinione che l’istituzione di una zona neutrale metterebbe fine alla sofferenza, al turbamento, all’angoscia e al caos che seguono le parate settarie nella nostra area.

Il GARC resta determinato, come tutti i più grandi e rispettati gruppi di residenti dell’area, ad opporsi alle marce settarie tramite mezzi pacifici e radicali. Continuiamo ad aver supporto massiccio nell’area, e continueremo a fare del nostri meglio per dare voce a tutti coloro che ne hanno abbastanza dei continui abusi dei diritti umani per mano dei Loyal Orders, della Parades Commission, della PSNI e di tutti gli altri che permettono le marce settarie.

Fine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...