IL CRIMINAL JUSTICE INSPECTION NI CRITICA IL PRISON SERVICE

Pubblicato un rapporto del CJINI: “In un anno, più di un terzo delle raccomandazioni non sono state messe in pratica completamente”

Nuova pioggia di critiche sul Prison Service nordirlandese dopo la pubblicazione di un rapporto sul numero di prigionieri rilasciati per errore: “L’impegno è stato significativo, ma il cambiamento effettivo è deludente”.
“Il lavoro del NIPS si è concentrato sulle questioni a lungo termine e fondamentalmente ha ignorato l’immediatezza del rischio che si corre attualmente”, continua il rapporto. “Delle venticinque raccomandazioni inviate all’inizio dell’indagine (a novembre 2010, ndr) solo quattordici possono dirsi effettivamente attuate”.
“Ad esempio”, aggiunge personalmente Michael Maguire, alla testa del CJINI, “è deludente che l’addestramento formale per lo staff di prima linea non sia ancora iniziato, insieme a quello ancor più degno di nota dei governatori che hanno l’obbligo di autorizzare i rilasci definitivi. Inoltre, c’è bisogno anche di assistenza lavorativa e di una continua concentrazione sulla piena attuazione dei controlli esistenti tramite accertamenti della qualità e dei sistemi di supervisione”.
Dal Ministero della Giustizia arriva un ultimatum: entro sei mesi, quindi entro la fine di settembre, le restanti raccomandazioni devono essere messe in pratica. “Nonostante il considerevole progresso, il passo del cambiamento deve essere accelerato” è la reazione di David Ford al rapporto. “Dobbiamo impegnarci perché sia raggiunto il 100% dell’accuratezza”.
“Concordo con il dottor Maguire nell’affermare che anche quando tutte le raccomandazioni saranno state attuate il rischio di rilasci sbagliati continuerà ad esistere”, ha aggiunto. “Il Prison Service rilascia ogni anno 4500 prigionieri e attualmente opera ad un livello di accuratezza del 99,74%, comparato con altri servizi. Nonostante ciò, non c’è spazio per l’autocompiacimento”, ha concluso: “La salvaguardia da altri rilasci erronei è parte di un programma di cambiamenti fondamentali che il Prison Service sta attuando”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.