TOM ELLIOT E DANNY KENNEDY ‘GRAZIATI’ DALL’ORANGE ORDER

Nessun provvedimento disciplinare contro i leaders unionisti ‘rei’ di aver partecipato ai funerali di Ronan Kerr, agente della PSNI ucciso da una booby trap bomb lo scorso mese di aprile

Tom Elliot e Danny Kennedy era stati accusati di aver “venduto i loro principi per convenienza politica”, partecipando insieme ad una folta schiera di politici, ai funerali di Ronan Kerr vittima di un attentato a Omagh. Era il mese di aprile infatti quando una booby trap bomb spezzò la vita dell’agente cattolico della PSNI.
I due leaders unionisti avevano così contravvenuto ad una regola fondamentale dell’Orange Order, che impedisce ai suoi membri di partecipare a cerimonie cattoliche.
Tom Elliot, UUP, ha dichiarato a BBC di sperare una nuova regolamentazione della materia. “L’Orange Order è soggetto a processi e procedure interne attraverso le quali passare e li hanno attraversati, chiaramente, quello che spero è che si possa andare avanti”, ha detto.
“Andare avanti nel senso che quello che abbiamo fatto è giusto”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.