BRENDAN LILLIS E’ UN UOMO LIBERO

Il 59enne repubblicano, recentemente trasferito in un ospedale esterno alla prigione di Maghaberry per beneficiare di cure più specifiche contro la grave forma di spondilite anchilosante da cui è afflitto, è da oggi un uomo libero. Ripristinata la licenza di libertà concessagli nel 1974

di Sara Parmigiani

Non ci sono più i piantoni alle porte della stanza di ospedale dove è ricoverato Brendan Lillis. Gli accessi sono liberi, così come lo è da poche ore Brendan Lillis, in seguito alla decisione dei commissari della Parole Commission di ripristinare la licenza di libertà che gli era stata concessa nel 1974 dopo aver scontato di 17 anni di carcere.
“Voglio portarlo via dall’ospedale e riportarlo a casa, ma non posso perché non sta abbastanza bene per poter farvi ritorno”, ha detto Roisin Lynch, figura eroica nella campagna per la liberazione del compagno che è stato costretto in un letto dell’infermeria di Maghaberry per 18 mesi
“Abbiamo appena appreso che diventeremo ancora nonni. Abbiam perso così tanto, ma c’è così tanto che ho intenzione di poter condividere con lui”.
Roisin Lynch ha sottolineato le pecche del sistema giudiziario in Irlanda del Nord e sostiene che quella presa dalla Parole Commission è “l’unica logica e umana decisione” che potesse adottare.
Ha accusato il Ministro della Giustizia, David Ford, di mancanza di spina dorsale perchè incapace di contrapporsi al potere decisionale della Parole Commission e fermo nel voler restare fuori delle trappole politiche del DUP e dello Sinn Fein.
“A nessun repubblicano dovrebbero essere condonate le accuse per attività criminali, di cui Brendan Lillis  è accusato di esserne coinvolto”, ha dichiarato Paul Maskey, rappresentante Sinn Fein per la circoscrizione di West Belfast. “Tuttavia questo era il caso in cui un uomo gravemente ammalato, giudicato troppo malato per affrontare il processo, che continuava ad essere detenuto in prigione”.
“Lo Sinn Féin è assolutamente contrario alla revoca delle licenze – che equivale ad un internamento e va contro la giustizia naturale”.
Disappunto quello espresso da Gregory Campbell, MP di East Derry: “Penso che sia un passo assolutamente retrogrado quello compiuto dal Ministro della Giustizia (David Ford, ndr), che sembra abbia capitolato sotto pressioni politiche”.
Nessun commento dal Ministero della Giustizia.

Brendan Lillis nel letto di ospedale

Roisin Lynch e Brendan Lillis

Articoli Correlati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.