“IO NON MI ARRENDO”. SCIOPERO DELLA FAME AD OLTRANZA DI ROISIN, COMPAGNA DI BRENDAN LILLIS

Primo giorno di sciopero della fame per Roisin Allsopp, che si è fatta carico in prima persona della protesta per l’immediato rilascio del compagno Brendan Lillis, prigioniero repubblicano detenuto in gravissime condizioni a Maghaberry

Lapidario il Ministro della Giustizia nel tentare di spegnere le speranze di coloro che in queste ore stanno lottando per la liberazione di Brendan Lillis. Cinquantanove anni, Lillis soffre di una grave forma di spondilite anchilosante che lo ha portato ad essere rinchiuso nell’ala di Maghaberry destinata all’infermeria, da 600 giorni.
Le autorità stesse riconoscono che il prigioniero repubblicano non è in grado di sostenere un procedimento processuale.
“Non sono sorpreso dalla reazione di David Ford, ma da un punto di vista umanitario credo che dovrebbe prendere posizione sull’argomento”, ha dichiarato Roisin Allsopp, compagna di Lillis.
“Ma le organizzazioni giocano allo scarica barile”.
A riportare le parole di Ford a Lillis, è stata una rappresentanza dello Sinn Fein. “Abbiamo detto Brendan la notizia ed era molto triste e molto deluso. Egli si è reso conto che stiamo facendo tutto il possibile e stiamo cercando di tenerlo su di morale”, ha affermato Jennifer McCann.
“Brendan Lillis è costretto in un  letto e in preda ad un dolore estremo. Sono molto delusa dal fatto che il Ministro abbia detto che non rilascerà quest’uomo.”
Il caso di Brendan Lillis è attualmente al vaglio della Parole Commission, ma vane sono le speranze di un inversione di tendenza della autorità.
“Se la Parole Commission si adeguerà alla decisione del Mnistro della Giustizia io sono assolutamente pronta a continuare a protestare, ma al momento sono in corso trattative”, ha rivelato Roisin Allsopp che ribadisce: “Io non mi arrendo”.

Banner in supporto di Brendan Lillis, esposto al Free Derry Corner

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.