FREE DERRY CORNER. SCIOPERO DELLA FAME IN SOSTEGNO DEI POWs

Il Cogús, dipartimento del Republican Network for Unity (RNU) in supporto ai prigionieri repubblicani, ha organizzato nel weekend uno sciopero della fame di 24 ore per portare l’attenzione su quanto sta avvenendo a Maghaberry.

di Elena Chiorino

“Abbiamo deciso di tenere la protesta al Free Derry Corner perché spesso è stato utilizzato allo scopo di sostenere svariate cause”, dichiara Tony Taylor, responsabile locale del RNU. “Abbiamo avuto un grande riscontro di attenzione, nel weekend, e molte delle persone con cui abbiamo parlato non erano nemmeno a conoscenza di ciò che i prigionieri politici repubblicani devono affrontare a Maghaberry. Non è mai stata riservata alla situazione sufficiente attenzione.” Attualmente, nella Roe House, ala repubblicana del carcere, è infatti in corso una dirty protest, definita dai prigionieri stessi “l’unica scelta rimasta”.
Prosegue poi spiegando le ragioni della protesta: “La nostra intenzione è evidenziare il fallimento del Northern Ireland Office nell’applicare i termini dell’accordo raggiunto lo scorso agosto. Quasi un anno dopo, dovremmo star progettando il passo successivo, ma non possiamo, perché il primo non è ancora stato compiuto.”
Intanto, le richieste di scarcerazione per Brendan Lillis, in fin di vita a Maghaberry dopo una revoca della licenza senza alcuna accusa a suo carico, continuano a giungere sempre più insistenti: Raymond McCartney, MLA del Sinn Féin per l’area di Foyle, ha ripetutamente richiesto che venga rilasciato dopo aver visitato Maghaberry la scorsa settimana; Colum Eastwood, MLA del SDLP per la stessa area, ha affermato di aver scritto al Segretario di Stato e al Ministro della Giustizia “implorando un intervento tempestivo per il rilascio di Lillis su basi umanitarie”.
“Secondo quanto riportato, Brendan sta morendo, e le accuse contro di lui sono state ritirate. Permettergli di essere a casa, con la sua famiglia, sarebbe un gesto di dignità.”
Mentre il RNU annuncia ulteriori proteste a Derry nel corso delle prossime settimane, per la causa di Brendan Lillis è previsto domani l’inizio dello sciopero della fame di tre giorni organizzato all’Anderstown Barraks dal gruppo di supporto Friends and Families of Pows in Maghaberry.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...