LONDRA NELLA ‘TENAGLIA’ DISSIDENTE

Allarme terrorismo nella mainland britannica alla vigilia della visita reale a Dublino

La Gran Bretagna è in stato di allerta dopo che i dissidenti repubblicani irlandesi hanno annunciato di aver messo una bomba nel centro di Londra per protestare contro la storica visita della Regina a Dublino.
Scotland Yard ha ricevuto un avviso in codice secondo il quale un dispositivo era stato piazzato nella capitale senza identificare un luogo o un tempo per l’attacco, hanno dichiarato fonti al Daily Telegraph.
L’avvertimento, che ha visto l’utilizzo di un codice riconosciuto, era stato ricevuto domenica sera portando alla chiusura delle zone intorno a Buckingham Palace e Trafalgar Square, dopo due segnalazioni distinte.
Un portavoce di Scotland Yard ha detto che “tutti gli ufficiali sono stati invitati alla massima vigilanza per garantire la sicurezza di Londra.”
Ai londinesi è stato consigliato di “continuare i propri affari come sempre”, ma ha aggiunto: “Invitiamo la cittadinanza a restare  vigile e segnalare qualsiasi informazione su attività o comportamenti insoliti, che possono essere connessi al terrorismo attraverso la Terrorist Hot-Line”.
La visita di quattro giorni di regina Elisabetta II, che inizierà martedì (domani 17 maggio), sarà la prima di un monarca britannico dopo 100 anni.
Nell’ambito del primo allarme a Londra, gli agenti di polizia hanno effettuato ricerche nel Mall, che porta da Trafalgar Square a Buckingham Palace, imbattendosi in un tombino fuori posto alle ore 4.30.
Chiesto l’intervendo del Metropolitan Police Support Unit Marine i cui subacquei sono stati inviati nella rete fognaria. Il via libera è stato dato 7 ore più tardi.
Sono stati utilizzati anche cani da ricerca e più di dieci veicoli di pronta emergenza, tra cui auto della polizia e ambulanze.
Il secondo allarme è ruotato intorno ad un pacco sospetto, che si crede possa essere stata una valigia, abbandonata all’esterno di un hotel in Northumberland Avenue alle 9.30 circa.
Richiesto l’intervento della squadra artificieri che ha utilizzato un robot per poi  indurre una esplosione controllata, che è ha escluso la presenza di dispositivo sospetto.
Un tentativo di attacco è stato riportato anche alla Carlton House Terrace vicino alla residenza del Segretario degli Esteri, alle 4.20 circa.
Il livello di minaccia legata al terrorismo irlandese prevede di fatto l’elevetale eventualità di un attacco.
Il livello di minaccia è stata innalzata nel settembre dello scorso anno dopo che l’intelligence aveva suggerito che i dissidenti era in grado di operare in Gran Bretagna.
Un portavoce del Home Office ha dichiarato: “Siamo di fronte a una minaccia reale e grave del terrorismo. C’è una costante necessità di vigilanza e il pubblico dovrebbe segnalare qualsiasi attività sospetta alla polizia. ”
L’allarme è venuto dopo che Dublino ha imposto un operazione senza precedenti, con un investimento in sicurezza di 20 milioni di sterline per la visita di quattro giorni.
Il centro di Dublino è diventata una zona priva di veicoli al fine di evitare auto-bomba e per questo il divieto di parcheggio è stato esterso a più di 50 strade del centro della capitale.
Più di 8.000 poliziotti e 2.000 soldati invaderanno Dublino in quello che sarà di gran lunga la più grande operazione di sicurezza che l’Irlanda abbia mai visto.
Ireland’s Defence Forces sono ad un tale livello di allerta che una difesa aerea ad “ombrello” dotata di missili e armi saranno sarà destinata a proteggere la base aerea militare di Baldonnel dove atterrerà il volo reale, mentre a Dublino verranno schieratii veicoli blindati.
La visita, che è venuto su invito del presidente Mary McAleese, è vista come una tappa fondamentale nel processo di pace avviato con l’accordo del Venerdì Santo siglato nel 1998.
L’itinerario della Regina prevederà la cerimonia della posa della corona presso il Garden of Remembrance in commemorazione di “coloro che sono morti per la causa della libertà irlandese”, e una visita allo stadio di Croke Park, dove le truppe britanniche aprirono aperto il fuoco in occasione di una partita di calcio gaelico nel 1920, uccidendo 14 persone.
Ma il Real IRA, lo scorso mese, ha descritto la Regina come un “criminale di guerra” nel corso di una commemorazione dell’Easter Rising 1916.
Marian Price, che è stato giudicato colpevole dell’attentato all’Old Bailey nel 1973, era apparsa accanto a un membro della Real IRA con passamontana, durante la cerimonia ed è stata per questo arrestata.
Lunedi Marian Price è stata rispedita in carcere dopo la revoca della sua licenza, con l’accusa di incoraggiamento al terrorismo e  sostegno ad un’organizzazione illegale – 32 County Sovereignty Movement.
Nelle recenti settimane la polizia in Irlanda del Nord ha effettuato 2 sequestri separati di attrezzature atte alla fabbricazione di bombe, oltre al ritrovameno di armi depositato all’interno di un veicolo nel South Armagh.
Le operazioni sono state messe a segno tre settimane dopo l’assassinio dell’agente della PSNI Ronan Kerr, rivendicato da dissidenti repubblicani a Omagh, nella contea di Tyrone.


Terrorist alert on mainland over Queen’s visit to Dublin (The Telegraph)
Britain has been put on high alert after dissident Irish republicans claimed they had planted a bomb in central London in protest at the Queen’s historic visit to Dublin.
Scotland Yard received a coded alert that a device had been planted in the capital without identifying a location or a time for the attack, sources told the Daily Telegraph.
The warning, which used an agreed code-word, was received on Sunday evening and has already resulted in the closure of areas around Buckingham Palace and Trafalgar Square after two separate alerts.
A spokesman for Scotland Yard said “all officers have been advised to be a highly vigilant to ensure the safety of London.”
They advised Londoners to “continue to go about their business as usual” but added: “We encourage the public to remain vigilant and report any information about unusual activity or behaviour which may be terrorist-related to the confidential Anti-Terrorist Hotline.”
The Queen’s four-day visit, which begins on Tuesday, will be the first by a British monarch for 100 years.
In the first alert in London, police officers searching the Mall, which leads from Trafalgar Square to Buckingham Palace, came across a loose manhole cover at 4.30am.
The Metropolitan Police Marine Support Unit was called in and divers sent into the sewers before the all-clear was given seven hours later.
Search dogs were also used and more than ten emergency response vehicles, including police cars and ambulances stood ready as the searches were underway.
In the second incident a suspicious package, thought to be a suitcase, was found abandoned outside a hotel in Northumberland Avenue at around 9.30am.
The bomb squad was called and used a remote controlled robot to investigate and then conduct a controlled explosion on the case, which was found to be “non-suspicious.”
An attempted break in was also reported at Carlton House Terrace close to the Foreign Secretary’s residence at around 4.20am.
The threat level from Irish-related terrorism remains at substantial meaning that an attack is a strong possibility.
The threat level was raised in September last year after intelligence suggested that dissidents had the capability to operate in mainland Britain.
A Home Office spokesman said: “We face a real and serious threat from terrorism. There is a continuing need for vigilance and the public should report any suspicious activity to the police.”
The alert came as Dublin imposed an unprecedented £20m security operation for the four-day visit.
The centre of Dublin has become a vehicle-free zone to prevent terrorist car bombs as a parking ban was enforced in more than 50 streets in the centre of the capital.
More than 8,000 policemen and 2,000 soldiers will flood Dublin in what will be by far the biggest security operation Ireland has ever seen.
Ireland’s Defence Forces are on such a high state of alert that an air defence “umbrella” of missiles and guns will be in place to protect the Baldonnel military air base where the royal flight will land, while armoured vehicles will be deployed in Dublin.
The visit, which came at the invitation of President Mary McAleese, is seen as a key milestone in the peace process which began with the 1998 Good Friday agreement.
The Queen’s itinerary will include a wreath-laying ceremony at a Garden of Remembrance for “those who died in the cause of Irish freedom”, and a visit to Croke Park stadium, where British troops opened fire at a Gaelic football match in 1920, killing 14 people.
But the Real IRA has described the Queen as a “war criminal” during a commemoration of the 1916 Easter Rising last month.
Marian Price, who was convicted of bombing the Old Bailey in 1973, appeared alongside a masked member of the Real IRA at the ceremony, and was later arrested.
She was sent back to prison on Monday after her licence was revoked, accused of encouraging support for an illegal organisation – the 32 County Sovereignty Movement.
In recent weeks police in Northern Ireland have discovered two separate hauls of bomb-making equipment along with a weapons cache in a vehicle in south Armagh.
The finds came three weeks after the murder of PC Ronan Kerr by republican dissidents in Omagh, County Tyrone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.