BEAR IN MIND THESE DEAD

Susan McKay, giornalista originaria di Derry esamina nel suo nuovo libro l’eredità dei Troubles dando voce a coloro che sono stati troppo spesso trascurati, dando un’alternativa alla storia amara di una guerra settaria e scrivendo dal punto di vista delle vittime.
Più di 3.500 persone sono state uccise (tra cui molti civili, compresi i bambini) durante il conflitto che ha avuto inizio in Irlanda del Nord nel 1969 e durato per altri trent’anni.
Una terribile eredità del male è rimasta, fatta di suicidi e di cuori spezzati, e di ferite nella mente e nel corpo che non sono guarite.
Susan McKay ha trovato dolore, rabbia, ma anche il perdono.
Alcuni hanno dimenticato, altri non troveranno riposo finchè non sapranno la verità. E pensare che potrebbero essere proprio loro a perderci se la verità dei Troubles riemergessero dal buio.
Susan McKay definisce il suo ‘Bear in Mind These Dead’, come “un movimento ed acuto memoriale di coloro che sono morti durante i Troubles Irlandesi”.
La pubblicazione avviene in un momento in cui i vecchi nemici siedono ora insieme al Governo. Ma la pace può durare solo se i morti troveranno finalmento riposo.

Bear in Mind These Dead‘ è pubblicato dalla Faber and Faber ed è disponibile nelle librerie al prezzo di £14.99.

____________________________________________________________________________________

Derry-born journalist Susan McKay’s new book looks at the legacy of the Troubles for ordinary people living in Northern Ireland today.
Giving a voice to those who are too often overlooked in many political histories, McKay’s new work provides an alternative history of a bitter sectarian war and its aftermath – crucially written from the standpoint of the victims.
More than 3.500 people were killed during the conflict that began in the North of Ireland in 1969 and lasted for another thirty years.
Many were civilians, including children, and many were killed…
She found grief and rage, as well as forgiveness.
Some long to forget, others cannot rest until they find out the truth. Some demand a measure of justice. They face formidable odds, for there are those who have everything to lose if parts of the history of the Troubles emerge from the dark.
Its publication comes at a time when old enemies are now in government together and the killing has all but stopped. But peace can only endure if the dead can finally be laid to rest. “Bear in Mind These Dead” is a moving and important contribution to that process.

Bear in Mind These Dead‘ is published by Faber and Faber and is available from bookshops priced £14.99.

(articolo completo in lingua inglese su/News from Derry Journal)

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.