Tag Archives: Her Majesty’s Prison Service

SONO CATTOLICI I “MENO PRIVILEGIATI” NELLE CARCERI DEL NORD

Un sondaggio condotto dalla Criminal Justice Inspection ha rivelato che l’80% delle guardie carcerarie è protestante e che i prigionieri cattolici godono di un trattamento “meno favorevole” Prison Service severamente criticato nel rapporto stilata dalla Criminal Justice Inspection, per il fallimento nell’obbligo legale di garantire l’uguaglianza e la tutela dei diritti umani. “Negli scorsi anni abbiamo avuto un numero proporzionalmente

Continua a leggere

MAGHABERRY. 18 MESI DI PROTESTE, 1 MILIONE DI STERLINE DI DANNI

Potrebbe ‘lievitare’ la conta dei danni causati dalla protesta a Maghaberry, che i repubblicani promettono di intensificare. Paul Givan, Presidente della Commissione Giustizia, porterà all’attenzione del Ministro della Giustizia e delle autorità penitenziarie il dettaglio dei danni frutto di 18 mesi di proteste Trenta prigionieri repubblicani sono impegnati da 18 mesi in una serie di proteste per le condizioni disumane

Continua a leggere

PRIGIONI TROPPO COSTOSE E POCO EFFICIENTI

Il Ministro della Giustizia chiede una revisione indipendente del NI Prison Service alla luce dei risultati dell’ultimo rapporto sugli istituti penitineziari nelle Sei Contee, discussi all’Assembly. David Ford risponde alle provocazioni sui privilegi concessi a Marian Price, detenuta a Maghaberry Un pò di numeri. Ogni prigioniero costa più di 75.000 sterline annue alle tasche dei contribuenti. Una somma esorbitante se

Continua a leggere

STATEMENT FROM THE REPUBLICAN POWs MAGHABERRY

4 agosto 2011 Traduzione a cura di Elena Chiorino In seguito alla ripresa delle proteste all’inizio di maggio, abbiamo spiegato in dettaglio le ragioni per cui siamo stati costretti a queste azioni. Ci è parso chiaro, fin da quando è stato firmato l’accordo del 12 agosto, che l’amministrazione carceraria/NIO abbia attuato una politica di “riconquista”. Da quando abbiamo ripreso la

Continua a leggere

DAVID FORD: “LE CONDIZIONI DI BRENDAN LILLIS NON SONO TANTO GRAVI DA GIUSTIFICARE UN RILASCIO”

Amara la conclusione dell’incontro fra Roisin Lynch, compagna di Lillis, e David Ford, ormai comunemente definito “Ministro dell’Ingiustizia”, secondo il quale non sussisterebbero le circostanze eccezionali che giustificherebbero un rilascio su basi umanitarie di Elena Chiorino Secondo i testimoni oculari, Brendan Lillis, ormai costretto a letto da più di 620 giorni da una gravissima forma di spondilite anchilosante che lo

Continua a leggere

DUE POWS FARANNO RICORSO CONTRO LE AUTORITA’ DI MAGHABERRY

William Wong e Michael Johnston, prigionieri che attualmente stanno conducendo una dirty protest, ricorreranno legalmente contro il divieto imposto dalle autorità carcerarie di ricevere visite. di Elena Chiorino Secondo i loro avvocati, il divieto viola la Convenzione Europea per i Diritti Umani, e rappresenta una prova del fatto che i prigionieri sono detenuti in isolamento, poiché non è permesso loro

Continua a leggere

L’ONH ‘RITIRA’ LA MINACCIA DI MORTE CONTRO GLI UFFICIALI DI POLIZIA PENITENZIARIA

L’Oglaigh na hEireann (ONH), ha sollevato gli agenti di polizia penitenziaria, dale sue minacce di morte per facilitare le trattative in corso a Maghaberry tra prigionieri e Prison Service Quella minaccia era legato a una lunga e persistente situazione di stallo nella prigione di Maghaberry , in materia di strip searches, libertà di associazione tra i detenuti e il lockdown

Continua a leggere

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA FORD DIFENDE GLI STRIP SEARCHES A MAGHABERRY

I prigionieri repubblicani nel carcere Maghaberry sono coinvolti in una dirty protest contro la pratica delle perquisizioni forzate, ma il ministro della Giustizia è fermamente convinto che siano necessarie per la sicurezza di tutti coloro che si trovano nel carcere I detenuti credono che questi strip searches completi, ogni volta che entrano ed escono dal carcere, siano una violazione dei

Continua a leggere

ROE HOUSE MAGHABERRY. NEGATO IL DIRITTO DI ASSOCIAZIONE PER 72 ORE

Giro di vite alle restrizioni nell’ala destinata ai prigionieri repubblicani del carcere di massima sicurezza. Il Prison Service teme che la dirty protest attualmente in corso posso sfuggirgli di mano 72 ore di lockdown è il provvedimento che le autorità carcerarie di Maghaberry hanno deciso di adottare per cercare di arginare la dirty protest ripresa alle ore 22 del 6

Continua a leggere

MAGHABERRY, I POWS RIPRENDONO LA DIRTY PROTEST

La mancanza del rispetto e dell’implementazione degli accordi dell’agosto dello scorso anno alla base della ripresa della protesta Non avendo alcuna scelta, dieci prigionieri repubblicani hanno deciso di riprendere dalle ore 22 del 6 maggio, la dirty protest interrotta 9 mesi fa con il raggiungimento di un accordo con le autorità carcerarie. Uno dei punti cardini, fu la limitazione della

Continua a leggere
« Vecchi articoli Recent Entries »