ANTISEMITISMO A DERRY, CONDANNATI I COMMENTI RIPRESI IN UN VIDEO DA UN DRAMMATURGO EBREO

“Perché ci sono così tante bandiere palestinesi qui intorno?” è stata la domanda di Tuvia Tenenbom, posta in un locale del Bogside di Derry. Condannate da tutti i fronti politici le risposte anti-semitiche ricevute dall’autore, drammaturgo e giornalista

“Ci sono tante bandiere palestinesi perché odiamo i f*****i ebrei”, ha risposto un cliente del pub, scioccando Tuvia Tenenbom. “Gli israeliani sono schifosi ammazza-bambini. Hanno occupato la loro terra e ammazzato i loro figli”, ha aggiunto.
“L’unica cosa che Hitler ha sbagliato è non aver ammazzato abbastanza f*****i ebrei”, ha addirittura gridato un altro avventore. “Sono la piaga del mondo, la piaga del pianeta”.

Tenenbom stava filmando a Derry un documentario sulla Brexit.

Tra i politici che hanno condannato i commenti ripresi da Tenenbom vi sono Arlene Foster (DUP), Naomi Long (Alliance) e Doug Beattie (UUP).
Arlene Foster ha definito i commenti “disgustosi”, assicurando il sostegno alla piccola comunità ebrea nordirlandese.
Da Naomi Long viene “la speranza che si apra un’indagine sui commenti, perché, ha twittato, “nella nostra società non c’è spazio per questo disgustoso anti-semitismo”.
“Inoltre”, ha aggiunto, “non avete alcuna credibilità se criticate le azioni dello Stato di Israele e poi fate commenti tanto vergognosi sugli ebrei ed elogiate Hitler e l’Olocausto. Spero che azioni seguiranno questo episodio”.
Il tweet di Beattie ha invitato tutti i partiti “e le persone di buon senso” a condannare l’accaduto, ma, ha aggiunto, “non credo che questa visione delle cose sia diffusa, né a Derry né in qualsiasi altro posto in Nord Irlanda”.
Anche un portavoce dello Sinn Féin ha preso la parola, dichiarando che “non c’è spazio per il razzismo, il settarismo, l’antisemitismo o la discriminazione di qualunque genere nella nostra società”.

Storicamente, c’è un legame fra i Palestinesi e i Repubblicani, mentre gli Unionisti tendono a sostenere Israele.

Steven Jaffe, un membro di Belfast del Jewish Leadership Council, ha dichiarato che l’anti-semitismo è un “pericolo maligno”, e ha aggiunto che la comunità ebrea gode del rispetto della stragrande maggioranza della popolazione in Nord Irlanda, perciò ha invitato “i leader politici e della Chiesa ad educare le proprie comunità”.

Un’altra rappresentante ebrea di Belfast, Katy Radford, ha definito i commenti “degradanti” e “incitanti all’odio”.
“Non c’è mai scusante per commenti che possono incitare altri a odiare o a commettere crimini d’odio”, ha affermato a BBC News NI.
“Dovremmo attivamente lavorare insieme per impedire e affrontare punti di vista estremi e comprendere l’eredità di traumi passati. Questo aiuterebbe la nostra stessa guarigione invece di sostenere rivoluzionari da pub”, ha concluso.

La PSNI ha confermato di aver ricevuto la denuncia e di aver aperto un’inchiesta.

Tratto da Irish News e BBC News Northern Ireland

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.