MASSACRO DI BALLYMURPHY. “I PARÀ SPARARONO DRITTI SU DI NOI”

“Spararono dritti su un gruppo di persone vicino alla base dei Parà”: questa una delle terribili testimonianze udite oggi durante la nuova inchiesta sul massacro di Ballymurphy

Più testimoni, che il giorno del massacro di Ballymurphy si trovavano di fronte ad un vecchio edificio usato come base dai Paracadutisti, hanno dichiarato che questi ultimi “sbucarono fuori e gli spararono dritti addosso”.

Una delle dichiarazioni più atroci è quella recapitata da Paul Connolly, troppo malato per presenziare. Nella testimonianza, racconta che sua madre andò a cercare l’altra figlia nel caos del primo giorno di internamento, e non tornò mai più.

Solo il giorno dopo, il padre la trovò. “Le hanno sparato in faccia, è irriconoscibile”.

La dichiarazione di Joanie Crone’s descrive come lei e il marito Dessie, si fossero nascosti nel campo di fronte alla caserma e siano riusciti a gattonare via mentre altri venivano colpiti e il fuoco dei soldati continuava.

La vedova di Joseph Murphy May, ha invece raccontato l’odissea del marito, che dopo la sparatoria fu trascinato dentro la caserma e pestato, mentre veniva colpito ad altezza uomo con proiettili di gomma.

Joseph Murphy morì in ospedale per le ferite riportate.

Ma anche cercare assistenza medica era pericoloso: Willy Ward, che era stato ferito, non andò in ospedale, ha raccontato, ma dal suo medico, perché chiunque si fosse presentato in ospedale con una ferita da arma da fuoco, sarebbe stato internato.

I sette ex soldati, che dovrebbero testimoniare, hanno richiesto l’anonimato e la possibilità di essere protetti da una persona di fiducia che testimoni per loro.

Il coroner non lo ha ritenuto necessarie, facendo notare che in Nord Irlanda nessun testimone è mai stato vittima di aggressione.

L’avvocato del Ministero della Difesa, utilizzando dati aggiornati sugli attacchi terroristici, si è trovato in disaccordo, affermando che il rischio per i soldati “è reale e continuo”.

“Assolutamente assurdo” è stato il commento dei legali delle famiglie del massacro di Ballymurphy.

Le vittime furono:

  • Padre Hugh Mullan, 38 anni, e Francis Quinn, 19 anni, uccisi in un’area di campagna dietro Springfield Park;
  • Daniel Teggart, 44 anni, Joan Connolly, 44 anni, Noel Phillips, 19 anni, e Joseph Murphy, 41 anni, uccisi vicino alla base militare Henry Taggart nei pressi di Springfield Park;
  • John Laverty, 20 anni, e Joseph Corr, 43 anni, uccisi in due punti diversi all’inizio di Whiterock Road;
  • Edward Doherty, 31 anni, uccisa all’angolo di Brittons Parade e Whiterock Road;
  • John McKerr, 49 anni, ucciso fuori dalla Old Corpus Christi Parish.

Notizia tratta da BBC News NI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.