ANTI-INTERNMENT PARADE, IN ATTO MASSICCIA OPERAZIONE DI SICUREZZA

Una massiccia operazione di sicurezza è stata messa in atto alla vigilia della Anti-internment Parade che attraverserà domenica il centro di Belfast

Era stato Gerry Adams nei giorni scorsi ,ad affermare che il processo di pace si trova ad affrontare il momento più difficile dalla firma dell’Accordo del Venerdì Santo, sancito il 10 aprile del 1998.

Quelle parole trovano forse conferma nell scenario inquietante, che potrebbe concrettizzarsi domenica in occasione dell’Anti-Internment Parade. La PSNI si è rifiutata di garantire la sicurezza dei partecipanti alla parata. Ha inoltre rifiutato di fornire un impegno incondizionato a sostegno dello sforzo della Parades Commission di consentire che la marcia per i diritti civili possa andare avanti.

A centinaia di lealisti verrà concesso di tenere una contro-manifestazione proprio nel momento in cui i partecipanti all’Anti-Internment Parade marceranno attraverso il centro di Belfast.

Venerdì, un giudice della High Court ha respinto un ricorso legale last-minute che chiedeva la riduzione del numero di manifestanti lealisti. Il portavoce dell’Anti-Internment League, Dee Fennell, ha detto che spetta ora alla PSNI garantire che la decisione della Parades Commission venga accolta allo stesso modo“, come lo era stata per la parata dell’Orange Order del 12 luglio attraverso Ardoyne a West Belfast.

Anti-Internment Rally 2013

Anti-Internment Rally 2013

Unionisti e lealisti si stanno mobilitando per bloccare la parata nei pressi di Royal Avenue, dove lo scorso anno una rivolta lealista impedì il passaggio con successo. Nel corso della scorsa settimana, migliaia di volantini e manifesti sono stati distribuiti in tutte le aree protestanti delle Sei Contee, invitando gli unionisti a fermare l’evento.

Tra le file lealiste, è certa la presenza di Willie Frazer che ha avvertito come la marica dei diritti civili potrebbe rivelarsi provocatoria”.
“Le persone non sono felici e non solo di questa parata, ci sono un sacco di cose che si stanno accumulando e spero che la rabbia non sfoci quel giorno,” ha detto dichiarato il leader del FAIR.

La marcia, organizzata dall’Anti-Internment League, segna l’introduzione dell’internamento senza processo nel 1971. Si prevede che possano essere fino a 4.000 persone e 12 bande, a sfilare per il centro di Belfast.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...