L’ESCALATION DELL’UDA A LARNE. UNA GANG DI 70 UOMINI RIDUCE UN PORTOGHESE IN FIN DI VITA

Il fatto risalirebbe ai gravissimi disordini scoppiati a Larne la notte del 30 marzo scorso

Un uomo è stato ridotto in fin vita da una banda di 70 elementi mascherati, che hanno attaccato la sua casa, a Knockdhu Park, con martelli, spade e mazze da golf. Questo è quanto è emerso nell’udienza presso la High Court dove si è deciso di negare la cauzione a Stephen Mettleton. Il lealista nega le accuse di tentato omicidio, intimidazioni e disordini, in occasione delle violenze scoppiate a Larne (Co. Antrim) all’inizio di quest’anno.

La vittima, un cittadino portoghese, è stato picchiato fino a fargli perdere i sensi, accoltellato, oltre ad aver subito fratture ad entrambe le gambe. I procuratori sostengono che alla regia del brutale assalto ci sia stata l’UDA.

La PSNI non crede che alla base dell’attacco ci sia la sua diversa nazionalità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...