L’UDA COLPISCE ANCHE CARRICKFERGUS: RIOTS GIOVEDÌ E PAURA PER VENERDÌ

Legati agli arresti per i disordini di due settimane fa a Larne, i riots scoppiati giovedì notte a Carrickfergus sono, secondo la PSNI, ancora opera dell’UDA

Si temeva che venerdì sera sarebbero scoppiate nuove violenze; invece, dopo un appello alla calma lanciato dalla PSNI, tutto è rimasto pacifico.

Dopo di disordini di giovedì nelle aree di Hollies e Woodburn, la PSNI riteneva “credibile” che la brigata South Antrim dell’UDA stesse orchestrando gravi riot anche per venerdì sera, portando i giovanissimi sulle strade.

E proprio alle loro famiglie gli agenti hanno rivolto l’appello: “I padrini del crimine”, come li ha definiti Sammy Wilson (deputato DUP di South Antrim) avrebbero tentato di coinvolgere i ragazzini, “ecco perché abbiamo deciso di rivelare le informazioni ottenute grazie all’intelligence”, ha dichiarato l’Assistant Chief Constable, Kerr. “Volevamo avvertire i genitori di non permettere ai propri figli di lasciarsi coinvolgere”.

Giovedì, i disordini avevano visto coinvolte circa cinquanta persone, di cui alcune a volto coperto, che hanno, secondo il resoconto della PSNI, “raccolto bombe molotov e bloccato strade con barricate di immondizia in fiamme”.

L’Assistant Chief Constable ha pertanto reso noto che le forze di polizia presenti a Carrickfergus sono state intensificate per il weekend per poter affrontare qualsiasi emergenza.

“Non lasceremo che queste persone portino distruzione. Non vogliamo che nessuno resti ferito e che nessun danno venga arrecato”, ha dichiarato.

Galleria fotografica

(Da UTV)

Articoli correlati

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...