DOWNEY ANNULLA LA FESTA DI ‘BENTORNATO A CASA’

La decisione di John Downey giunge dopo le polemiche dal fronte politico e mediatico che hanno descritto la festa di ‘bentornato a casa’ come un insulto alle famiglie delle vittime della strage di Hyde Park avvenuto nel 1982. Il processo è collassato la scorsa settimana per non luogo a procedere contro Downey, perchè destinatario (OTR) di una lettera di garanzia di immunità

A poche ore dall’inizio del party che avrebbe festeggiato il rientro in Irlanda di John Downey, il repubblicano ha deciso di annullare l’evento.

“Alcune fonti dei media hanno descritto la manifestazione in programma per stasera, come trionfalistica e un insulto alle famiglie delle vittime”, ha dichiarato Downey.
“Non si sarebbe tratto di niente di tutto questo”.
“Al contrario, da molto tempo prima l’Accordo del Venerdì Santo (Good Friday Agreement, ndr) ho lavorato per promuovere la pace e la riconciliazione tra la nostra gente su questa isola, incontrandomi con i membri del lealismo e dell’unionismo nel tentativo di mettere il passato alle spalle e andare verso un futuro di pace insieme”.
“Il mio obiettivo è, come è sempre stato , un’Irlanda unita dove tutti sono uguali”, ha ribadito Downey.
“Mi rifiuto di permettere che quello che è stato organizzato come un semplice stare insieme ai familiari, agli amici e ai vicini di casa – che mi hanno sostenuto durante tutta il mio arresto illegale e la prigionia in Inghilterra – che volevano darmi il benvenuto a casa e per permettermi di ringraziarli, di essere travisato e trasformato in un circo mediatico”.
“Per questo motivo ho deciso di annullare il ‘bentornato a casa’ e so che i miei amici e vicini capiranno”.

Non avrei mai cercato di insultare o aggiungere dolore a chi è in lutto, dato che sono fin troppo consapevole del loro dolore in quanto vi sono molte famiglie in lutto anche nella comunità repubblicana

John Downey

Era prevista la presenza di 500 persone alla festa che avrebbe dovuto tenersi presso il Lagoon Restaurant a Termon, Co. Donegal.

Tra gli ospiti avrebbero dovuto figurare esponenti di spicco dello Sinn Fein, quali Gerry Kelly e Pat Doherty.

Advertisements

Un pensiero su “DOWNEY ANNULLA LA FESTA DI ‘BENTORNATO A CASA’

  1. Pingback: PICCHETTO DI FRAZER DAVANTI ALLA CASA DI JOHN DOWNEY | The Five Demands

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...