“LA GIUSTIZIA RIGUARDA TUTTI”: IL PROGRAMMA DELLA MARCH FOR JUSTICE 2014

“Justice: It Concerns Us All”: è il titolo della Bloody Sunday March for Justice 2014, il cui programma è stato presentato da Bernadette Devlin McAliskey, Gerry Conlon e Liam Wray. Lo riportiamo in traduzione

Contesto

Restando in linea con le aspirazioni dell’originario movimento per i diritti civili e con lo spirito delle successive commemorazioni della Bloody Sunday, la marcia e il programma degli eventi del 2014 rappresenteranno una piattaforma inclusiva per numerose campagne apparentemente diverse che riguardano il popolo di quest’isola e non solo. Come gli anni scorsi, sarà un’occasione di riunirsi, costruire legami e levare le rispettive voci in uno spirito di dibattito e solidarietà.

Viviamo in un tempo in cui le persone comuni vengono coercizzate dai governi e dalle corporazioni finanziarie. Un tempo in cui le nostre risorse naturali vengono sistematicamente sfruttate dalle multinazionali a beneficio di pochi. Un tempo in cui i possedimenti di ragionieri e banchieri decidono come tutti dobbiamo vivere, e siamo noi a dover pagare il conto della loro avidità, mentre loro continuano ad arricchirsi sempre di più.

In tutta l’Irlanda e in Gran Bretagna i lavoratori e coloro che stanno lottando per trovare un impiego vengono tormentati da datori di lavoro che colgono al volo le opportunità di ignorare l’uguaglianza e la giustizia in favore di un profitto maggiore. Tutto è calcolato, pesato e misurato dal mercato, e al mercato le vite e le preoccupazioni delle persone comuni non importano! Vediamo la solita, vecchia tattica del “dividi e conquista” trasformare la rabbia e la frustrazione in tentativi settari, razzisti e sessisti di cacciare persone dal proprio quartiere. Ora più che mai, dobbiamo unirci a tutti coloro che lottano per la giustizia sotto ogni aspetto.

In questo scenario di politiche di destra e della cosiddetta ‘austerity’, le questioni irrisolte del nostro passato continuano ad essere in prima pagina sui giornali. Molti anni dopo che i loro cari sono stati loro strappati, familiari e amici che ancora invocano verità e giustizia vengono sempre di più messi a tacere da voci opposte che gridano: no alle investigazioni, no ai processi e no alle indagini e alle inchieste. Tramite i suoi surrogati, lo Stato ci dice che come società dobbiamo guardare al futuro. Giustizia e prese di responsabilità per eventi del passato sono considerate troppo costose, e ci viene detto: ‘non possiamo permetterci giustizia per i morti, pensate solo ai vivi’. Chiunquee si opponga a questa idea viene sistematicamente isolato, alienato e perfino demonizzato.

Eventi

In questo contesto, il programma di quest’anno si apre con il lancio di una mostra curata dalle famiglie delle vittime “scomparse” dell’IRA (i Disappeared, ndt): l’evento si terrà lunedì 27 gennaio a Pilots Row.

Gli eventi si sposteranno, giovedì 30, al Nerve Centre, dove proiezioni di film tratteranno, tra gli altri argomenti, l’operato della Military Reaction Force dell’Esercito britannico, un’unità terroristica segreta dispiegata a Belfast nel 1973. Poi, la sera di venerdì 31, Phil Scraton, professore di Criminologia alla Queen’s University, terrà un discorso sull’entità dell’insabbiamento del disastro di Hillsborough e sulle responsabilità che lo Stato britannico ebbe in esso.

Questi eventi preparano i due comitati di discussione che si riuniranno a Pilots Row sabato 1 febbraio. Il primo tratterà i diversi approcci nell’affrontare gli atti di violenza commessi durante il conflitto; il secondo darà voce a numerose campagne per la giustizia sociale e ambientale. Tra esse, Shell to Sea (Co. Mayo), Opposition to Fracking (Leitrim & Fermanagh), e la lotta ai cosiddetti “tagli per l’austerità” su entrambi i lati del confine.

La marcia

La marcia, come ogni anno, partirà alle 14:30 dai Creggan Shops, e si terrà domenica 2 febbraio.

Annunci

Un pensiero su ““LA GIUSTIZIA RIGUARDA TUTTI”: IL PROGRAMMA DELLA MARCH FOR JUSTICE 2014

  1. Pingback: DERRY. NUOVO MURALE IN RICORDO DELLA BLOODY SUNDAY | The Five Demands

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...