RAAD. TRATTATIVE RIUSCITE: “LE MINACCE SONO STATE RITIRATE”

Secondo notizie diffuse oggi, risolutivo l’intervento di attivisti comunitari nel mediare con il RAAD (Republican Action Against Drugs)

Dopo l’omicidio di Andrew Allen in febbraio e l’attacco di mercoledì 7 marzo contro due dei quattro giovani minacciati dal RAAD di Derry, gli attivisti comunitari confermano: “Dopo i negoziati, le minacce sono decadute”.
“Sono stato coinvolto nel processo di mediazione dopo essere stato contattato dalla famiglia di uno dei due ragazzi” spiega Hugh Brady, uno degli attivisti che hanno partecipato. “Sono soddisfatto che, in seguito al nostro intervento, il RAAD abbia messo in chiaro che tutte le minacce esplicite ed implicite contro i due ragazzi sono state ritirate e che loro sono liberi di continuare con la propria vita”.
Ieri (venerdì), anche un portavoce del gruppo Cristiano Maranatha – che sostiene le vittime di ‘esilio forzato’ dall’Irlanda del Nord – aveva dichiarato la disponibilità del gruppo ad intervenire nei negoziati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.