PARAMILITARI LEALISTI ATTACCANO UNA CASA AD EAST BELFAST

Una bomba è esplosa poco dopo le 20:40 di venerdì sera distruggendo la porta di una casa di Invernook Drive (Sydenham, East Belfast). È stato il secondo attacco nel giro di poche ore

“Ho parlato con l’UVF ma mi hanno assicurato che non hanno nulla a che fare né con la bomba, né con il primo attacco a fuoco” è la testimonianza di William Hamilton, padre di quello che si ritiene essere l’obiettivo dei paramilitari, “ma ieri mio figlio ha ricevuto un’altra minaccia di morte. Gli avevano detto che sarebbe stato attaccato dai paramilitari lealisti, e così è stato”.
“Un mio amico mi ha avvertito che se non proteggo mio figlio lo metteranno in trappola”, ha aggiunto.
Venerdì sera, i residenti di Invernook Drive si sono trasferiti dagli amici o in un vicino centro comunitario. “Non mi hanno lasciato rientrare in casa nemmeno per prendere il cane: troppo pericoloso” racconta ancora William Hamilton. “Degli amici ci hanno ospitati per alcune ore, ma mia moglie, che è un’infermiera, è stata costretta ad andare a lavorare senza l’uniforme né le scarpe”.
Nonostante il figlio fosse in casa al momento dell’esplosione, nessuno è rimasto ferito.
Condanne dal fronte politico unionista: “Questo è il secondo attacco in un mese, è inconcepibile”, dichiara Jim Rodgers (UUP). “Chiedo a chiunque stia portando avanti queste azioni di fermarsi subito. Chi fa esplodere bombe o spara vuole uccidere”.
Tom Haire (DUP) chiede a chiunque abbia informazioni di riferirle alla polizia: “Non vogliamo che tutto questo accada, non giova alla causa di un’Irlanda del Nord pacifica. Prima si fermano, meglio è”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.