1916 SOCIETIES: “UN’UNICA IRLANDA, UN UNICO VOTO”

Nel proprio primo comunicato stampa, l’appello del 1916 Societies per un referendum sulla Riunificazione dell’Irlanda in un processo democratico fedele alla Proclamazione d’Indipendenza del 1916

In esclusiva per Independent Republican News
Traduzione a cura di Elena Chiorino

Il 1916 Societies è un Movimento Separatista Irlandese che aspira a ristabilire il Principio di Autodeterminazione per l’Irlanda, e totalmente dedicato alla giusta e nobile causa dell’Indipendenza, Unità e Sovranità delle 32 Contee.
Duecentocinquanta delegati e ospiti da tutta l’Irlanda hanno partecipato alla recentissima riunione annuale d’inaugurazione tenuta a Galbally, Tyrone, durante la quale è stato stabilito un Coiste Náisiúnta (Comitato Nazionale, ndt) con il compito di organizzare una campagna unanime per un referendum rivolto all’intera Irlanda e realmente democratico.
Il referendum che è stato proposto recentemente sotto il Northern Ireland Act del 1998, attualmente in vigore, non costituirebbe così concepito un vero e proprio voto sull’Autodeterminazione Nazionale, ma non sarebbe altro che, in effetti, un sondaggio interno alle Sei Contee. Verrebbe quindi sottoposto al cosiddetto “Triple Lock” (Tripla serratura) britannico/unionista contenuto nell’Allegato 1 del Northern Ireland Act 1988:

  • “Lock 1” The Consent/Opinion of the British Secretary of State
  • “Lock 2” The Consent of the British Government at Westminster
  • “Lock 3” The Consent of the Unionists in the Six Counties

Questa “Triple Lock” è una chiara violazione della Risoluzione delle Nazioni Unite 1514, che afferma inequivocabilmente al paragrafo 6 che “qualunque tentativo di violare parzialmente o totalmente l’unità nazionale e il territorio di un paese è incompatibile con i propositi e i principi della Carta delle Nazioni Unite”.  In termini più semplici, è un affronto alla vera democrazia e deve essere eliminata.
In risposta, il 1916 Societies propone, nel documento “One Ireland, One Vote”, una limpida alternativa democratica. Dal momento che il proposito di qualunque referendum è decidere sulla futura concretizzazione della Sovranità Irlandese, questo voto deve essere esteso a tutte le 32 Contee, dove il massimo numero di cittadini, inclusa la Diaspora irlandese, ha diritto di voto. Il popolo irlandese ha ovviamente il primo posto nel decidere il destino futuro dell’Irlanda. Controllo e supervisione internazionale assicureranno a livello mondiale il rispetto per un tale referendum, libero da qualunque costrizione artificiale come la “minima affluenza richiesta”. Vi sarà inoltre la certezza che una semplice maggioranza di “Sì” significherà necessariamente il trasferimento della sovranità e dei poteri democratici al popolo irlandese. L’Autodeterminazione non è solo un concetto astratto, ma è a tutti gli effetti un diritto universale e ben affermato.  
Altri forse sceglieranno di rimanere solo spettatori dell’importante referendum scozzese dell’autunno 2014. Il 1916 Societies sostiene la legittima richiesta del popolo scozzese per l’Indipendenza politica. Mentre altri rimangono in silenzio, noi non resteremo a oziare ma sfideremo l’arroganza e l’ipocrisia della Gran Bretagna. Se l’autodeterminazione è presa in considerazione per la Scozia e per un’isola al largo dell’Argentina allora certamente può essere accettata anche per l’Irlanda.
È tempo di andare avanti, tempo di soddisfare pienamente il desiderio di democrazia del popolo irlandese, tempo di creare una pace vera, giusta e duratura. Il 1916 Societies rimane fedele agli ideali degli United Irishmen e ai principi della Proclamazione di Indipendenza del 1916, e aspira ad una Repubblica Irlandese Unita e Sovrana basata sui valori socialisti lì esposti, che garantisca “uguali diritti e uguali opportunità a tutti i suoi cittadini (…) per ottenere la felicità e la prosperità dell’intera nazione e di tutte le sue parti, amandone in egual modo tutti i suoi figli.
FINE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.