PATERSON SUL CASO FINUCANE, “IL GOVERNO E’ PROFONDAMENTE DISPIACIUTO PER QUANTO ACCADUTO”

Il Segretario di Stato per il Nord Irlanda ha discusso del caso Pat Finucane dinnanzi alla House of Commons, definendolo un “crimine terribile”

Nella House of Commons sono tuonate le stesse parole che il mondo intero attese per 30 anni per rendere giustizia alle vittime della Bloody Sunday. Ma oggi all’ordine del giorno c’era la discussione sul diniego di un’inchiesta pubblica nell’omicidio dell’avvocato Pat Finucane ucciso brutalmente davanti alla sua famiglia il 12 febbraio 1989.
Pochi giorni fa i familiari di Pat Finucane erano stati convocati al n. 10 di Downing Street da David Cameron che teneva a scusarsi di persone e a nome del governo della comprovata collusione tra Stato britannico e paramilitari lealisti nell’assassinio.
“Il governo accetta le chiare conclusioni di Lord Stevens (incaricato nel 1999 di condurre un’inchiesta sull’omicidio) e il giudice Cory che dimostrano ci fosse collusione Signor Presidente, voglio ribadire le scuse del governo alla Camera. Il governo è profondamente dispiaciuto per quello che è successo…”, ha dichiarato Owen Paterson alla House of Commons.
Il Segretario di Stato ha sottolineato a precisare come sia lui che il Primo Ministro si siano impegnati per far sì che la verità venisse a galla.  Questo non starebbe a significare che una pubblica inchiesta è la “via più veloce e sicura” per giungere alla verità. Ma potrebbe significare una dilazione dei tempi.
Paterson ha comunque insistito sul fatto che, a differenza dei suoi predecessori, ha incontrato la famiglia Finucane.

Articoli Correlati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.