NIPOTE DI McGUINNESS COINVOLTA IN UN’ESPLOSIONE A DERRY

Il vice Primo Ministro Martin McGuinness, ha definito ‘idioti’ i responsabili della bomba lanciata a poche centinaia di metri dalla casa di una sua nipote

“Penso che sia assolutamente diabolico che ci siano ancora idioti all’interno della nostra società che credono che sia ragionevole andare a un’area come il Brandywell, piazzare una bomba e minacciare la vita delle persone”
“Questa è una bomba che avrebbe potuto benissimo uccidere delle persone, soprattutto bambini”. Questa la reazione a caldo di Martin McGuinness all’esplosione di un ordigno in Lecky Road nell’area of the Brandywell a Derry, alle 23 circa di giovedì 2 giugno.
La deflagrazione è avvenuta a pochi metri dalla casa di una nipote di Martin McGuinness, Aisling Hutton, che stava dormendo così come i suoi tre figli quando il fatto è accaduto.
“I suoi bambini stavano dormendo in quel momento e sono stati svegliati dall’esplosione lasciandosi prendere da una crisi isterica durata ore, ho appena parlato con lei al telefono e tutti nella zona è solo assolutamente disgustati dal fatto che ci siano ancora persone all’interno della nostra società che credono che l’uso della violenza rappresenti un modo razionale di procedere.”
L’esplosione è avvenuta dopo che uomini armati e mascherati avevano fatto irruzione in una casa sul lato opposto della strada e poi  gettato la bomba.
Nessuno è rimasto ferito, ma alcune abitazioni sono state danneggiate dall’esplosione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.