REFERENDUM SUL SISTEMA DI VOTO, IL 5 MAGGIO

Un referendum sul sistema di voto si terrà lo stesso giorno delle elezioni dell’Assembly in Irlanda del Nord

I ministri di Westminster dovevano far passare il Disegno di Legge al Parlamento prima che i parlamentari iniziassero la sospensione dei lavori di metà mandato a febbraio, così che il referendum si potesse fare lo stesso giorno delle elezioni locali e di trasferimento del 5 maggio.
Agli elettori sarà chiesto di decidere se vogliono la rottamazione del sistema vecchio in favore di un sistema diverso di Voto Alternativo (Alternative Voting), a seconda della preferenza.
I piani per un referendum per cambiare il sistema di voto per le elezioni generali hanno ottenuto il consenso dopo un duro passaggio in Parlamento avvenuto mercoledì notte (16 febbraio, ndr).
La legislazione è stata approvata in una seduta notturna nella House of Commons dopo che la House of Lords aveva cercato di rettificare i piani, che prevedono un taglio al numero di Parlamentari. Il Nord Irlanda perderebbe fino a tre seggi.
La Commissione Elettorale ha ora ottenuto il tempo di programmare un referendum per quella data.
Il parlamentare del DUP per il South Antrim, William McCrea, ha detto che non credeva che i leader dei Tory volessero il Voto Alternativo, ma si sono impegnati in questo, in virtù dell’accordo della  Coalizione con i Liberal-Democratici.
Ha detto che di fatto Cameron, potrebbe  ritrattare il patto con il Vice Primo Ministro Nick Clegg.
“(Cameron) ha dato, a questo proposito, la propria parola al Vice Primo Ministro, ma quello che conta è la parola data alla gente del Regno Unito” ha detto McCrea.
“La realtà è questa. Il nostro Primo Ministro non ha alcuna voglia, né convinzione in merito a questa legislazione. É un patto sporco solo per tenersi un partito e per far contenti i parlamentari di quel partito, per questa volta.”
Ma il Ministro ‘ombra’ della Giustizia, Chris Bryant, ha detto che dovrebbe esserci un limite, perché ci sono stati sondaggi in favore di istituzioni delocalizzate in Scozia, Nord Irlanda e Galles il 5 maggio e c’è un’alta probabilità che i risultati  ribaltino quanto voluto dagli inglesi.
Ha detto: “Vorrei dire agli onorevoli parlamentari dell’opposizione che sono preoccupati di come gli inglesi vedono lavorare questo Parlamento, che sarà un problema se finiamo in una situazioni in cui le votazioni di Scozia, Galles e Nord Irlanda, in cui si terranno nello stesso giorno anche le elezioni nazionali, finiscono con il manipolare effettivamente tutto il Regno Unito, provocando uno screditamento della decisione.”

Referendum on voting set for 5 May (UTV)
A referendum on the voting system is to be held on the same day as the assembly elections in Northern Ireland.
Westminster ministers needed to get the Bill through Parliament before peers began their February half-term recess so it could be held on the same day as local and devolved elections on 5 May.
Voters will be asked to decide whether the first past the post system is scrapped for a different system of Alternative Voting (AV), in order of preference.
Plans for a referendum on changing the voting system for general elections gained royal assent after a tough passage through Parliament on Wednesday night.
The legislation was approved in a late night sitting of the House of Commons after the House of Lords had tried to amend the plans.
The plans will see the number of MPs cut, with Northern Ireland losing out on up to three seats.
The Electoral Commission have now been given time to plan for a referendum on the date.
DUP MP for South Antrim William McCrea said he didn’t believe the Tory leadership wanted AV but was committed to it because of the Coalition Agreement with the Lib Dems.
He said Cameron could in fact renege on his pact with the Deputy Prime Minister Nick Clegg.
“(Cameron) giving his word to the Deputy Prime Minister is one thing, what counts is giving his word to the people of this United Kingdom,” Mr McCrea told MPs.
“The reality is this. Our Prime Minister has no appetite or conviction for this legislation at all. This is a grubby deal simply to keep a party and to keep backbenchers of that party happy at this time.
But shadow justice minister Chris Bryant said there should be a threshold because there were more significant polls for the devolved institutions in Scotland, Northern Ireland and Wales on 5 May and high turnout there could skew what English voters wanted.
He said: “I would say to honourable members opposite who are concerned about how English people view the way this House transacts its business, that if we end up with a situation where the votes of Scotland, Wales and Northern Ireland, because they are having other substantial elections, national elections on the same day, end up rigging effectively the vote across the United Kingdom, I think they will bring the decision in to disrepute and that is the problem.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.