FREE PRESBYTERIAN CHURCH SCHIERATA CONTRO LA VISITA PAPALE NEL REGNO UNITO

Delegazione di 60 membri della Free Presbytarian Church volerà ion Scozia per manifestare il proprio dissenso in occasione della visita di Papa Benedetto XVI che sbarcherà sul suolo del Regno Unito il 16 settembre prossimo

Countodown agli sgoccioli. Papa Benedetto XVI è atteso il 16 settembre per la controversa visita papale di 4 giorni nel Regno Unito.
Sarà Ian Paisley fondatore della Free Presbytarian Church a guidare una sua delegazione in Scozia per manifestare le ‘proprie preoccupazioni’ in merito all’atteggiamento omertoso della Chiesta Cattolica Romana soprattutto in relazione allo scandalo degli abusi perpretrati dai sacerdoti sui bambini.
“Quest’uomo arriva in questo Paese in un momentoin cui la sua Chiesa è molto profondamente divisa e, giustamente, a causa del comportamento di molti sacerdoti all’interno della Chiesa e il suo evidente desiderio di non entrare in materia e non trattare il caso”, sostiene il Rev. Ian Paisley.
“Ho ricevuto visite da molti romani cattolici  gravemente addolorat a causa delle azioni di Roma per quanto riguarda gli abusi contro i bambini”.
“Molti dei loro bambini sono stati attaccati. Penso di avere il diritto, ognuno ha il diritto di fare sentire la propria  presenza su questo tema”.
Quella in Scozia sarà ad ogni modo una protesta pacifica. Consisterà in un incontro all’esterno del luogo  dove venne costituita la Chiesa di Scozia e l’esibizione di uno striscione.
“Quello che stiamo facendo, è una legittima protesta contro qualcosa che è completamente sbagliato e mi vedo come una persona che è disposta a sostenere coloro che sono stati molto, molto male trattati da questi preti di Roma», ha aggiunto Paisley.
Più della metà dei cattolici britannici, di un campione di 500, ha dichiarato in un sondaggio che lo scandalo degli abusi sui bambini ha fatto vacillare la loro fede ma nonostante ciò  il 70% è convinto che la visita papale nel Regno Unito possa essere da sprone alla Chiesa Cattolica.

Guarda il Video
Traduci l’articolo…

Vodpod videos no longer available.

Related Articles


Free Presbyterian church to protest at Pope’s visit (BBC News Northern Ireland)

Pope Benedict XVI Pope Benedict XVI is due to arrive on 16 September for a four-day visit
A 60-strong delegation from the Free Presbyterian Church will travel to Scotland this week to protest against the Pope’s visit.
The Church has published a booklet spelling out its opposition.
Pope Benedict is due to begin his four-day visit to the UK on Thursday.
The founder of the Free Presbyterian Church, the Reverend Ian Paisley, now Lord Bannside, is among the group travelling to Scotland.
He said he was taking part in the protest to highlight “concerns”.
“This man is coming to this country at a time when his own church is very deeply divided and, rightly so, because of the behaviour of many priests within the church and his evident desire not to enter into this matter and deal with it,” he said.
“I have been visited by many Roman Catholic people who are gravely pained by the actions of Rome in regard to the attacks on young children.
“Many of their children have been attacked. I think that I have a right, everybody has a right to make their presence felt on this issue.
Ian Paisley The Reverend Ian Paisley is part of a Free Presbyterian church delegation travelling to Scotland to protest against the Pope’s visit
Reverend Paisley said the protest by the church would be peaceful.
“We will be having a meeting in the place where the church of Scotland was formed and was presided over by John Knox. That building will be at our disposal.
‘Legitimate protest’
“We will unfurl a banner and have a public meeeting outside that building in the Grassmarket.
“What we’re doing, we’re making a legitimate protest about something that is entirely wrong and I am looking at myself as a person who is prepared to champion those who have been very, very badly treated by these priests of Rome.” he added.
A spokesman for the Catholic Church declined to comment to the BBC about the Reverend Ian Paisley’s protest.
A weekend poll commissioned by the BBC found 70% of British Catholics expect the Pope’s visit to help the Catholic Church in the UK.
Nearly half thought he should drop his insistence on clerical celibacy.
And 52% of the 500 Catholics surveyed said the sex abuse scandal had shaken their faith in the Church’s leadership.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.