ELEZIONE DEL PRIMO CONSIGLIERE GAY NELLA STORIA DEL DUP. “IAN PAISLEY SI SARÀ RIVOLTATO NELLA BARA”

Un importante consigliere del DUP ha scritto agli ufficiali di partito per dire che il fondatore del partito, Ian Paisley, “si sarà rivoltato nella tomba” dopo l’elezione di Alson Bennington a consigliere

In una lettera inviata prima delle elezioni locali dello scorso week end, il consigliere di Ballymoney, John Finlay, ha dichiarato che la scelta di Alison Bennington di candidarsi alle elezioni a Glengormley, per il DUP, è stata “scioccante” e ha inviato “segnali confusi allo zoccolo di sostenitori che ha sempre accolto con favore la nostra ferma opposizione alle questioni LGBT”.

La scorsa settimana, l’elezione a consigliere DUP di Alison Bennington ha segnato un momento storico per il partito, che una volta ha guidato la campagna ‘Salve Ulster from Sodomy‘.

Il neo consigliere ha rifiutato di rilasciare interviste, ma figure di spicco del partito le hanno manifestato il proprio sostegno, nonostante la condanna da parte della Free Presbyterian Church, storicamente vicina al DUP.

John Finlay, un ex funzionario del partito, ha affemato di aver voluto “mettere a verbale la mia profonda preoccupazione per la decisione di scegliere un candidato apertamente gay” e ha aggiunto di essere “molto turbato” per come la Bennington sia stata scelta “nonostante molti all’interno del partito ne fossero totalmente all’oscuro, fino a quando non venne annunciato il manifesto del governo locale, dove si scoprì le fu dato un ruolo di primo piano”.

Finlay ha ammesso che c’è “un po ‘di verità” circa il fatto che i candidati devono essere selezionati in base al merito, che ci deve essere parità di opportunità e che la vita privata di un candidato non è una questione pubblica. Ma sostiene che queste argomentazioni “non affrontano realmente il problema”.

“Il candidato in questione, Alison Bennington, è apertamente gay. A quanto pare, in precedenza, aveva dichiarato di essere a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso, in un post sulla sua pagina Facebook”.

“Ciò invia, nel migliore dei casi, segnali confusi ai nostri sostenitori storici che hanno sempre accolto con favore la nostra ferma opposizione nei confronti delle questioni LGBT … ma tale sostegno è chiaramente messo a repentaglio dalla decisione folle di scegliere Alison Bennington”.

John Finlay teme “che per il 2 maggio perderemo voti a causa della Bennington” e che “l’appoggio dei nostri sostenitori non può essere data per scontato”. Ha aggiunto: “Sento il palpabile senso di rabbia sulla soglia della porta e nei vari messaggi che ho ricevuto”.

Ha dichiarato di essere “particolarmente deluso dal fatto che gli ufficiali di partito, cristiani praticanti, abbiano sostenuto la candidatura della Bennington o siano rimasti in silenzio in modo sinistro”.

Finlay ha concluso dicendo: “Accetto che la morale della società stia cambiando, ma non per il meglio, e dobbiamo essere pronti a continuare a remare contro la marea laica e senza Dio. Questa è sempre stata la forza del DUP e non siamo scesi a compromessi su questi argomenti a nostro rischio e pericolo. Ian Paisley si starà rivoltando nella tomba.”

Quando è stato contattato dalla NewsLetter, John Finlay – rieletto la scorsa settimana – si è detto “stupito di come una lettera privata fosse diventata di pubblico dominio” e ha dichiarato di non voler commentare ulteriormente.

Un portavoce del DUP ha rifiutato di ribattere. Numerose invece le reazioni sui social media.

Tratto da Belfast NewsLetter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.