VIDEO “NOI ODIAMO I CATTOLICI”, TIFOSI DELL’IRLANDA DEL NORD NEL MIRINO

Un gruppo di tifosi dell’Irlanda del Nord che aveva registrato un video in cui cantavano “noi odiamo i Cattolici” ha ora subito minacce, subito condannate dall’UUP. L’IFA sta intanto identificando i tifosi nel video, a cui verrà proibito di assistere alle partite

Il Killen Rangers Football Club, di Castlederg, si era già scusato per il comportamento dei tifosi e aveva promesso di intraprendere ulteriori provvedimenti “se ritenuti necessari”.

A gettare altra benzina sul fuoco è stato Derek Hussey, dell’UUP, che ha immediatamente attaccato chi sul web sta lanciando appelli per il boicottaggio del negozio di uno dei responsabili, ma si è rifiutato di condannare i canti settari nel video.

Hussey stesso era nel pub dove è stato registrato il video, ma ha dichiarato che non era lì con i tifosi di Castlederg e che se n’è andato prima che i cori iniziassero.

“Nessuno, ma nessuno, sta affrontando il problema che queste famiglie e i loro amici stanno affrontando”, ha dichiarato piuttosto.

“Abbiamo avuto a che fare con troll sul web vili e crudeli, con minacce e intimidazioni ad un negozio del quartiere e tutto quanto sembra essere passato inosservato”, ha aggiunto Hussey.

“Questi sono i problemi che sto cercando di risolvere come rappresentante eletto dell’area, ed è tutto ciò che ho da dire”.

Una fonte nell’area di Castlederg descrive disgusto in persone da entrambe le comunità.

Pare inoltre che dei clienti – sia Protestanti che Cattolici – di un’azienda locale, legata ad una delle persone che compariva nel video, abbia immediatamente troncato i rapporti con la sua attività.

La fonte ha dichiarato: “Quel video è apparso lunedì, e quando la gente ha visto chi era coinvolto – incluse persone della comunità Protestante – ha subito deciso di non recarsi più presso quel negozio perché erano disgustati dal video”.

Il manager dell’Irlanda del Nord, Micheal O’Neill, ha descritto le persone coinvolte come “idioti senza cervello”.

L’IFA sta intanto identificando i colpevoli: un nome è quello di Leah Finlay, di Castlederg, a cui verrà impedito l’accesso allo stadio.

Tratto da Belfast Telegraph

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.