PARADES COMMISSION, THERESA VILLIERS ALLA RICERCA DI NUOVI COMMISSARI

La durata dell’incarico degli attuali commissari si concluderà alla fine di dicembre e Theresa Villiers, segretario di Stato per il Nord Irlanda, è alla ricerca di un nuovo pannello di cinque membri 

I nuovi membri saranno nominati per un periodo di tre anni a partire dal 1 gennaio del prossimo anno , ma Theresa Villiers ha puntualizzato che la durata dell’incarico è legata alla capacità del gruppo di Haass raggiunge di raggiungere un consenso su un nuovo sistema decentrato decisionale sulle parate.

“Considero il compito svolto da Peter Osborne e la Commissione come uno dei più importanti e impegnativi in Irlanda del Nord”, ha dichiarato il Segretario di Stato.

“Lui e il resto dei Commissari hanno adempiuto il loro ruolo con forza d’animo e impegno nel corso degli ultimi tre anni. Vorrei mettere a verbale la mia gratitudine per il loro servizio pubblico in circostanze difficili.”

Le nuove nomine saranno il frutto di concorso pubblico regolato dall’Office of the Commissioner for Public Appointments (OCPA).

Nigel Dodds (DUP) ha accolto la notizia come “un’opportunità di cambiamento”.

“Questa mossa di per sé non produrrà una soluzione a lungo termine. Occorre un cambiamento radicale e continueremo a lavorare a questo proposito. Tuttavia, questo cambiamento di personale, come primo passo è il benvenuto.”

Gerry Kelly (Sinn Fein) riflettendo sul lavoro svolto fino ad oggi, ha detto che la Parades Commission è “riuscita a focalizzare le menti dei Loyal Orders sulla necessità di un dialogo”.

“Mentre l’annuncio che la Parades Commission continuerà per un ulteriore periodo è positivo, la decisione di ridurre il suo organico, in particolare prima delle considerazioni espresse sullaa questione parate ai colloqui di Haass , è in qualche modo cautelativo”, ha aggiunto Kelly.

“La capacità della Parades Commission di sviluppare progressi come hanno fatto negli ultimi tempi, dovrebbe essere rafforzata , anzichè diminuire”.

Dolores Kelly (SDLP) ha invece criticato Theresa Villiers per non aver optato per ri-nomina degli attuali Commissari: “Sarà essere visto come un voto di sfiducia alla Parades Commission da parte del governo di Londra”.

“In secondo luogo , lo SDLP vede tutto questo come una risposta dannosa da parte del governo di Londra all’intransigenza di alcuni, e, in particolare , alle azioni del DUP tra cui il fallimento nel sostenere in modo inequivocabile lo stato di diritto . “

Dolores Kelly aggiunge: “Inoltre, per progettazione o per impostazione predefinita, questa decisione mina l’istituzione della Commissione, che ha implicazioni molto significative per i colloqui Haass”

“E ‘ opinione del SDLP che l’approccio più saggio sia quello di fare ciò che è stato, come è stato regolarmente fatto in precedenza, e ri-nominare i membri della Commissione”.

Articoli Correlati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...