TWELFTH 2013. STATEMENT DEL GARC

“Il fallimento dei colloqui era prevedibile”: statement del Greater Ardoyne Residents’ Collective, 9 luglio 2013

Si avvicina il 12 luglio, e la comunità di Ardoyne deve di nuovo preparasi a fronteggiare gravissimi disagi.

Il fallimento dei recenti colloqui (tra la CARA e l’Orange Order, ndr) era prevedibile: in quanto micro-gruppo, la CARA non è rappresentativa delle diverse visioni, opinioni e sentimenti dei residenti dell’area di Greater Ardoyne, e non ha praticamente alcun supporto.

Fin dal suo concepimento, questa cospirazione e cinica trama tra lo Sinn Féin/CARA, l’UVF, i Servizi di Sicurezza britannici e l’Orange Order era destinata a fallire: era difettosa nelle fondamenta, e non ha tratto in inganno la nostra gente.

Bisogna sfatare il mito che queste parate creino disagi solo ad un ristretto numero di residenti di Crumlin Road: la verità è che hanno un drammatico impatto sulla vita quotidiana di chi vive e lavora in tutta l’area circostante, condizionando ogni aspetto della nostra vita. Ci è negato l’accesso a servizi essenziali che in passato costarono la vita a molti, ci è negato di celebrare riti funebri, ci è negato l’accesso ai luoghi di culto, il pronto soccorso deve essere chiusa – il che mette a rischio delle vite -, negozi, ristoranti e bar devono chiudere, negando alla gente il diritto a lavorare e guadagnarsi da vivere e causando perdite negli affari e nel profitto.

Questo causa disagi anche a tutta la comunità: le linee dei mezzi pubblici per Ligoniel e il centro città sono interrotte, e questi sono solo alcuni degli effetti con cui i residenti di Ardoyne saranno costretti a fare i conti per permettere di sopravvivere ad un indesiderato e sgradito strascico di settarismo.

Allo stesso tempo, la comunità di Greater Ardoyne sarà nella morsa dell’assedio di centinaia di agenti antisommossa pesantemente armati, membri delle forze di sicurezza britanniche, che non godono di sostegno o fiducia della popolazione locale e sono visti come aggressori. I loro metodi draconiani e brutali sono ben noti, e la loro faziosità è evidente agli occhi di tutti per come trattano la nostra comunità con totale disprezzo, considerando i suoi residenti cittadini di seconda classe e criminalizzandoci, demonizzandoci e brutalizzandoci con i manganelli, i proiettili di plastica e i cannoni ad acqua.

Il GARC, come rappresentante della maggioranza dei residenti Ardoyne, ribadisce ancora una volta la sua opposizione a tutte le parate settarie sgradite: questa è la volontà della stragrande maggioranza dei nostri residenti, e come collettivo noi rappresentiamo il desiderio del nostro popolo di vivere in pace, libero da questi atti di obsoleto bigottismo trionfalistico che ha afflitto il nostro quartiere per generazioni ed è una sventura per la nostra vita, mentre cerchiamo di costruire un futuro migliore per i nostri figli.

Abbiamo organizzato una protesta alle 7:00 del 12 luglio, e una manifestazione per l’uguaglianza e i diritti civili a Crumlin Road alle 14:00.

I membri del GARC sono stati picchiati, molestati, calunniati, vittime di irruzioni nelle proprie case, hanno ricevuto minacce di morte e sono finiti in prigione per questa causa, e sono pronti a rifarlo senza esitazioni per fermare questa parate settarie sgradite imposte alla nostra comunità.

Inviato da GARC Steering Committee

Greater Ardoyne Residents Collective statement 9/7/2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...