SOUTH ARMAGH, STOP AND SEARCH PER WILLIE FRAZER

Willie Frazer, fondatore del gruppo di sostegno alle vittime FAIR, si è dichiarato “oltraggiato” dallo stop and search a cui una squadra anti-terrorismo della PSNI lo ha sottoposto

“Non sono un terrorista. Non ho tempo per i terroristi, Repubblicani o Lealisti che siano. Mi provoca profonda rabbia che la polizia mi abbia trattenuto sotto i termini della legge anti-terrorismo”: è la reazione di Willie Frazer dopo lo stop and search subito vicino a Kingsmill. “Mi rivolgerò ai miei legali e presenterò formalmente una lamentela  al Police Ombundsman”, minaccia. “In Irlanda del Nord, azioni del genere contro personalità pubbliche sono estremamente pericolose, potrei ritrovarmi con la reputazione macchiata a vita”.

“Quando due automobili mi hanno costretto a fermarmi e uomini in divisa mi hanno circondato all’inizio ho pensato fossero Repubblicani, poi ho capito che era la polizia. Mi hanno sottoposto a perquisizione completa, esaminando anche il mio portafoglio e la macchina per ben due volte, senza mai spiegarmene il motivo anche se continuavo a chiederglielo”, continua.

“Eravamo a pochi chilometri di distanza dal luogo in cui mio zio [Clifford Lundy, ndr] fu ucciso dall’IRA nel 1981. Non passerò sopra a ciò che è successo”.

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.