MARTIN COREY, MERCOLEDÌ L’UDIENZA IN APPELLO

Internato da due anni ‘su accuse imprecisate’ (closed material, ndr) e liberato a tutti gli effetti lunedì da un verdetto di un giudice che ha decretato che la sua detenzione viola la Convenzione Europea dei Diritti Umani, Martin Corey rimane in carcere: Owen Paterson ha presentato ricorso in appello contro il suo rilascio, di fatto impedendolo

Martin Corey apparirà mercoledì davanti alla Corte d’Appello per volontà del Segretario di Stato britannico, “determinato a tenere Martin Corey internato a tutti costi”, come ha accusato il Republican Sinn Féin.

È la decisione del giudice McCloskey, che martedì, dopo la svolta improvvisa del caso Corey ad opera di Owen Paterson, ha decretato oggi (martedì) che “il fermo deciso provvisoriamente ieri sarà prolungato fino a nuova decisione della Corte d’Appello.

Vane le proteste degli avvocati della difesa, che hanno tentato di fermare l’azione legale del Segretario di Stato ribattendo che “non c’era giurisdizione per approvare l’istanza di appello”, e che “è inappropriato che il rilascio sia stato bloccato” poiché l’avvocato Karen Quinlivan “non era presente all’udienza durante la quale è stato deciso”.

Articoli correlati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.