NEWRY. ATTIVISTA ÉIRÍGÍ MULTATO PER 600 STERLINE

Resistenza all’arresto e assalto a pubblico ufficiale: queste le ragioni della multa che dovrà pagare Stephen Murney, attivista repubblicano della città ultimamente più sconvolta dalla violenza degli interventi della PSNI, dopo aver denunciato di aver subito percosse

Al centro del caso un evento risalente allo scorso settembre: secondo la testimonianza di Murney, portavoce di éirígí, fu chiamato dai residenti dell’area di Derrybeg, “estremamente preoccupati per l’aggressività della PSNI durante un’operazione decisamente pesante”, che includeva raids nelle case, perquisizioni in strada e molestie ai residenti. Una volta giunto sul luogo in risposta alle richieste, dichiara, fu “arrestato e picchiato dopo aver avanzato rimostranze verso gli agenti insieme ad altri residenti dell’area”.
Commenta Brendán Mac Cionnaith (Rúnaí Ginearálta di éirígí): “L’unica azione di cui Stephen è responsabile è essere stato pronto ad aiutare i suoi vicini di Derrybeg mentre stavano subendo raids e perquisizioni delle loro case e automobili – ricerche che, bisogna ricordarlo, non hanno portato assolutamente a nulla. Aiutare un vicino non è né rimproverabile né sbagliato: a dirla tutta, lo è condannare qualcuno per questo”, ha aggiunto, concludendo: “Se la PSNI e i tribunali credono di poter dissuadere attivisti come Stephen Murney dall’essere coinvolti in normali attività politiche, che era ciò in cui era impegnato Stephen in quel momento, si sbagliano di grosso”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.