LIMAVADY. LA UNION JACK SVENTOLA SULLO SINN FEIN

Disprezzo dei membri dell’ufficio dello Sinn Fein Limavady, per l’attacco ‘anti-democratico’ subito con l’imposizione della Union Jack sopra l’ufficio del partito e con lo sfregio dei manifesti elettorali affissi in città

“Un attacco al processo democratico”, ha dichiarato Cathal O’hOisin – assessore Sinn Fein a Limavady – dopo la scoperta della Union Jack che capeggiava sopra la sede del partito e dopo gli atti vandalici di cui sono stati bersaglio i manifesti eletteroli, imbrattati di vernice.
Il rinvenimento è avvenuto prima della partenza dell’Apprentice Boys Parade, che ha catalizzato l’attenzione dei sostenitori.
“Chiedo ai politici unionisti e agli organizzatori di queste parate, di prendere una posizione e dire: ‘Questo non è accettabile’. Mi è stata riferita anche la rimozione sistematica dei miei manifesti dopo la mia visita mattutina a Limavady.”
“Questo è un disprezzo per il processo elettorale da parte di coloro che pensavano di non poter sfilare davanti a loro così come si trovavano in quel momento,” ha detto. “Abbiamo avuto lamentele per l’attacco vandalico subito in precedenza dalla propaganda letteraria, ma questo è qualcosa di più sinistro”.
Anne Brolly, consigliere Sinn Fein, ha detto che se la gente vuole issare una bandiera in una zona in cui è la benvenuta “non abbiamo alcun problema con questo, ma la bandiera deve essere rispettata”.
“Se chi ha issato la bandierina sopra il nostro ufficio vuole stringere un’alleanza o supportare lo Sinn Fein, l’accogliamo con favore”.
“Naturalmente non sappiamo se quella fosse l’intenzione, ma se lo era, sono i benvenuti”, ha aggiunto Anne Brolly invitando coloro che hanno piazzato la bandiera, a rimuoverla rispettando il diritto della comunità ad un ‘ambiente neutrale’.

Flag-flying tension in Limavady (Derry Journal)
Sinn Fein councillors claim the flying of Union Jacks outside their Limavady office and next to their election posters around the town is “an attack on the democratic process”.
Sinn Fein posters placed around the town have been splattered with paint.
The discovery was made yesterday prior to an Apprentice Boys’ parade, which attracted a huge crowd of supporters.
Sinn Fein councillor, Cathal O’hOisin, said the actions were an attack on democracy.
“I call on unionist politicians and the organisers of such parades to stand up and say, ‘This is not acceptable’. I also understand there was a systematic removal of my posters after I visited Limavady in the morning.”
Mr. O’hOisin said he was “disappointed” the perpetrators felt the need to “disfigure” his election posters. “This was a blatant disregard for the electoral process by those who felt they could not parade past them as they stood at that time,” he said. “We’ve had complaints about campaign literature being vandalised before, but this is something more sinister.”
Sinn Fein Colr. Anne Brolly said if people want to put up a flag in an area where it is welcome, “we have no problem with that, but the flag must be respected”.
“If whoever put the flag up putside our office wants to forge an alliance or get closer to Sinn Fein we welcome that,” she said. “Of course we don’t know if that was the intention, but if it was, we welcome it.”
Colr. Brolly called on those who erected the bunting for the parade to remove it immediately and respect the community’s right for a “neutral environment”.
DUP Limavady council election candidate, James McCorkell, said he condemned the interference of all election posters and literature and urged people to leave election material alone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.