MORTE DEL REPUBBLICANO JOHN BRADY, E’ MISTERO

Rinvenuto in una cella di una stazione di polizia di Derry il corpo privo di vita di John Brady

John Brady, 40 anni e noto repubblicano, è stato rinvenuto morto nella stazione di polizia di Strand Road di Derry, dove era stato portato a seguito dell’arresto avvenuto lo scorso venerdì. Pare sia stato sottoposto ad interrogatorio in relazione ad un assalimento. Il condizionale è d’obbligo soprattutto se si cerca di far luce sulle cause del decesso.
Fonti della polizia e lo stesso Police Ombudsman Al Hutchinson citano tra le ipotesi più fondate, quella del suicidio.
Intanto è stata fissata per lunedì 5 ottobre l’autopsia.
“Il nostro ufficio ha bisogno di condurre un’indagine equa, indipendente e imparziale sulla sua morte.”
“E’ importante in questo momento di dolore che la famiglia del Sig Brady ha il nostro supporto e sicuramente la nostra assicurazione che verrà condotta un’indagine equa e imparziale sulle cause della morte”, ha dichiarato Hutchinson.
John Brady venne accusato nel 2002 di aver piazzato una bomba sotto l’auto di un ex soldato del RIR. La causa sfumò a favore di Brady perchè basata su insufficienti tracce di DNA.
Venne arrestato nel 1989 per l’uccisone di un poliziotto. Nel 1991, si dichiarò colpevole di aver ucciso il Reserve Constable del RUC David Black. Fu inizialmente rilasciato con licenza nel 1998, dopo l’accordo del Venerdì Santo, licenza  successivamente revocata e Brady fu costretto a ritornare in carcere nel novembre 2003.
Doherty, Sinn Fein, ha definito la morte di John Brady come “una tragica perdita”.
“Ci sono ovviamente problemi di grave preoccupazione su come John Brady sia morto durante le ore diurne, quando si trovava in custodia della polizia”, ha detto.
“Mentre tutti i dettagli che circondano questa morte non sono chiare, è essenziale che ci sia un’indagine completa e aperta da parte del Police Ombudsman”.
Il mistero sulla morte di John Brady si va ad aggiungere alla notizia dei giorni scorsi della sospensione dal servizio di alcuni membri del personale carcerario di Maghaberry, indagati per la morte di John Anthony Deery, 50 anni, trovato nella sua certa e spirato al Royal Victoria Hospital di Belfast. Su questo caso è stata aperta un’inchiesta dal Police Ombudsman Pauline McCabe.

(*Nota)
Per dovere di cronaca, anche se in assenza di notizie certe e confermate, riteniamo opportuno rilevare le dichiarazioni della famiglia di John Brady, totalmente contraria all’ipotesi di morte per suicidio. Si parla di un alterco avvenuto nel pomeriggio di venerdì tra John e il cognato. Brady è stato poi arrestato con l’accusa di minaccia. L’avvocato difensonre gli ha parlato per l’ultima volta alle 15 circa di sabato ed ha riferito alla famiglia di averlo trovato in gran forma e in attesa di essere liberato dal carcere dopo la conferma della sua versione dei fatti da parte di testimoni. Alle 16 l’avvocato ha richiamato i familiari informandoli della morte del loro caro. E’ dato a sapeere che il corpo sia stato rinvenuto in una ‘stanza’ senza specificare se si trattasse della sala interrogatori o della sala di consultazione giuridica.

Traduci l’articolo…
Share
Police ombudsman in suicide probe (BBC News Northern Ireland)
The police ombudsman has launched an investigation after a man died suddenly at a police station in Londonderry.
John Brady, 40, a well-known dissident republican, had been arrested on Friday night and was being questioned about an alleged assault.
He was held overnight. Police officers discovered his body at Strand Road police station on Saturday evening.
It’s understood he took his own life. MP for West Tyrone Pat Doherty said the death needed to be thoroughly examined.
The police ombudsman, Al Hutchinson, said it was “too early” to determine the cause of Mr Brady’s death and that a post-mortem examination would take place on Monday.
“Our office needs to conduct a fair, independent and impartial investigation into the death and we are dealing with the families,” he added.
“It is important at this time of grief that Mr Brady’s family have our sympathies and certainly have our assurance that we will conduct a fair and impartial investigation into the cause of his death.”
DNA concerns
Last year, Mr Brady was charged with attempted murder but this was dropped over concerns about DNA evidence.
He had been charged with leaving a bomb under the car of a former RIR soldier in 2002.
However, the case was reviewed and dropped, based on a judge’s criticism of low copy number DNA evidence during the Omagh bomb trial.
Mr Brady had been imprisoned for the murder of a police officer in 1989.
In 1991, he pleaded guilty to killing RUC Reserve Constable David Black who died after an under-car booby-trap device exploded near his home on the outskirts of Strabane.
He was initially released on licence in 1998 after the Good Friday Agreement, but his licence was later revoked and he was returned to prison in November 2003.
Mr Doherty, from Sinn Fein, said this was “a tragic loss” for the Brady family.
“There are obviously serious issues of concern about how John Brady died during daylight hours while in police custody,” he said.
“While the full details surrounding this death are unclear it is vital that there is a full and open investigation by the Police Ombudsman.”
The investigation into Mr Brady’s death comes days after four staff at Maghaberry prison were suspended after a prisoner died in August.
John Anthony Deery, 50, a convicted sex offender, was found in his cell and died later in the Royal Victoria Hospital in Belfast.
The Prisoner Ombudsman Pauline McCabe is investigating that death.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.