PSNI ALLA RICERCA DI ‘PARENTI SERPENTI’ PER STRINGERE IL CERCHIO

Non cenna ad arrestarsi l’atteggiamento persecutorio del PSNI nei confronti dell’ex pow repubblicano John Connolly.
E’ stato infatti portato all’attenzione del 32 County Sovereignty Movement, il tentativo da parte del PSNI di ‘reclutare’ come informatore un parente  dell’ex O.C. (Officer Commanding, ndr).
L’uomo, proveniente dalla contea di Cavan, stava guidando in un’area del Fermanagh quando è stato fermato da un’auto di pattuglia del PSNI con la sirena accesa. Dopo il fermo è stato arrestato in materia di traffico stradale e portato alla stazione di polizia di Enniskillen.
Sistemato in una cella, dopo mezz’ora circa ha sentito per caso parlare di John e di altre persone residenti nell’area di Fermanagh/Cavan. L’uomo è poi stato prelevato e spostato in una stanza dove due uomini in borghese, che non si sono mai identificati, hanno iniziato a chiedergli se fosse in possesso di informazioni relative alle attività terroristiche della zona.
Il parente di John Connolly ha risposto ‘Non so nulla’ ed in quel momento uno degli uomin,i che parlava con spiccato accento scozzese, gli ha allungato un pezzo di carta su cui era scritto un numero di telefono, dicendogli “ascoltarti, può aiutarci a salvare vite umane”.
A questo punto l’uomo si è rifiutato di collaborare ulteriormente chiedendo di essere rilasciato.
Uscito dalla stazione di polizia si è immediatamente diretto verso la sede del 32 CSM raccontanto l’accaduto. Il movimento politico esprimendo gratitudine per la denuncia del fatto, ha ribadito che a nessuno dovrebbe essere chiesto di diventare informatore ne tanto meno dovrebbe essere sottoposto a pressioni da parte del PSNI.

Traduci l’articolo…
Share

Man asked to become informer (32 CSM Fermanagh)

A Chairde
It has been brought to the attention of 32 County Sovereignty Movement members in Co. Fermanagh of an attempt by the PSNI/RUC to recruit as an informer a relative of ex Republican POW John Connolly.
John’s relative who comes from Co.Cavan was driving through a part in Co Fermanagh when he was forced to pull his car in after being given the siren by the PSNI/RUC he was then subsequently arrested on road traffic matters and brought to Enniskillen PSNI/RUC station were he was put into a cell there.
After half an hour in the cell the man overheard people talking about his relative John and others in the Fermanagh/Cavan area.
Then his cell door was opened and he was brought to a small holding room were two plain clothes men who never identified themselves asked him would he have information on terrorist activity in the area the man comes from.
He said “no i know nothing” at this point one of the plain clothed men who had a scottish accent handed John’s relative a piece of paper with a number on it and said “listen you can help us save lives” at this point John’s relative refused to co-operate with anymore questions and asked to be released.
The man was subsequently then released from custody and came straight to the 32 County Sovereignty Movement and told them what had happened him.
We in the 32 County Sovereignty Movement here in Fermanagh would like to commend this man for coming forward with this information.
Furthermore the 32 County Sovereignty Movement would like to reiterate that should anyone else be asked to become an informer or any form of pressure being put on them from the PSNI/RUC they should come forward to the 32 County Sovereignty Movement and we will help you!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.