LYRA McKEE, LA PSNI: “PIÙ DI UNA PERSONA COINVOLTA NELL’OMICIDIO”. CONDANNE DA THERESA MAY

La PSNI ha dichiarato che i detective sono ragionevolmente certi che ci sia più di una persona dietro all’omicidio di Lyra McKee

È stato il vice capo della PSNI, Stephen Martin, a rilasciare la dichiarazione. “Ovviamente una sola persona ha premuto il grilletto, ma c’era più di una persona coinvolta la notte scorsa”, è stata la sua affermazione.

In risposta a un giornalista che chiedeva se fosse vero che a sparare è stato un adolescente, Martin ha dichiarato che è “troppo presto” per speculare sull’età del killer.

Inoltre, ha difeso le operazioni della polizia che hanno provocato il riot, affermando che erano “progettate per prevenire futuri attacchi da parte dei dissidenti Repubblicani”.

“Abbiamo condotto quelle perquisizioni la notte scorsa perché eravamo convinti che ci fossero persone, in questa città, che, nel weekend, avrebbero attaccato la polizia con l’intento di uccidere e forse si sarebbero persino macchiati di altri atti, come la bomba esplosa a gennaio in Bishop’s Street”, ha continuato.

“Prima di venire qui oggi ho letto le informazioni di intelligence che hanno portato a quelle perquisizioni. Ho voluto venire di persona a parlare con la gente di questa città e dichiarare che, avendo letto quei dati io stesso, mi sono convinto dell’urgenza di intraprendere quelle perquisizioni e ne sono tuttora convinto”.

Ha poi proseguito: “Tuttavia, quando portiamo avanti attività di questo genere non lo facciamo in maniera leggera, capiamo l’impatto che può avere su una comunità”, ha ammesso.

Il sindaco di Derry e Strabane, John Boyle, ha definito l’omicidio “atroce fino all’estremo”.

“Conoscevo personalmente Lyra McKee da quando aveva sedici anni”, ha poi dichiarato. “Era radiosa, affettuosa, brillante ma più di ogni altra cosa era un individuo eccezionale, ed era diventata una grande amica per così tante persone in questa città nel breve periodo in cui è rimasta con noi”.

lyra mckee

Lyra McKee si era trasferita a Derry un anno fa con la compagna.

“Abbiamo il cuore spezzato per la sua famiglia e la loro perdita e di nuovo, voglio estendere le mie più sentite condoglianze a tutti loro”, sono state le parole di cordoglio di Boyle.

“C’è una grande rabbia in città oggi. Deve essere ripetuto che questo atto non è stato compiuto in nome di questa città. I responsabili devono capirlo. Non posso dirlo più fermamente.

“E non solo, ma la gente di Creggan è orripilata da quello che è successo”, ha concluso Boyle. “Lyra era una di noi”.

Giungono condanne anche da Theresa May, che ha definito l’accaduto “scioccante e assolutamente insensato”.

Nel suo tweet si legge:

“La morte di Lyra McKee nel sospetto attacco terroristico di stanotte a (London)Derry è scioccante e assolutamente insensato. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e ai colleghi. Era una giornalista che è morta facendo il suo lavoro con grande coraggio”.

Tratto da Belfast Telegraph ANI News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.