HAASS: “BANDIERE IN PUBBLICO SOLO SU LICENZA”. RABBIA DEGLI UNIONISTI

Richard Haass: “Mostrare bandiere in luoghi pubblici solo su licenza”. Ira degli Unionisti alla proposta del diplomatico americano

Precipita tra i dubbi anche la seconda bozza della “soluzione” di Richard Haass alla questione delle bandiere, pensata per limitare il proliferare di Union flag, tricolori e bandiere paramilitari.

Ma sembra sempre più improbabile che un accordo sia raggiunto nei tempi inizialmente prestabiliti: negoziati faccia a faccia che sarebbero dovuti iniziare ieri non erano ancora cominciati alle tre di questo pomeriggio, e la discussione di oggi sembra condannare la soluzione ad allontanarsi nuovamente.

Nonostante il dott. Haass stia cercando di mantenere un certo livello di segretezza, la stampa è entrata in possesso di alcuni dettagli: secondo una fonte unionista, si sarebbe “tornati indietro rispetto alla prima bozza”: la proposta di mostrare bandiere in pubblico – Union flag compresa – solo previa richiesta di una licenza avrebbe “lasciato scioccati” gli unionisti.

E’ stato infatti Jeffrey Donaldson, uno dei tre negoziatori del DUP, a dichiarare: “Se si vuole arrivare all’approvazione di questo documento dovranno essere apportate ulteriori modifiche”.

Dal SDLP sono invece giunte voci soddisfatte e supporto alla seconda bozza proposta dal dott. Haas.

Sembra che il documento si occupi anche della questione dei simboli all’interno delle camere di consiglio, quali immagini della famiglia Reale o Union flags.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...