REGINA ELISABETTA IN IRLANDA. L’INCUBO DELLE FORZE DI SICUREZZA

I dissidenti pianificano proteste per  boicottare la tre giorni di visita reale

di Jim Cusak

I repubblicani stanno progettando di entrare nel Garden of Remembrance, in centro città, la notte prima dell’arrivo di Regina Elisabetta II a Dublino. E’ una, tra le serie di proteste e azioni per cercare di ostacolare il suo itinerario irlandese di tre giorni.
Una guardia di 24 ore della Garda, è stata piazzata al  Victoria Monument presso il porto di Dun Laoghaire, dopo le minacce di farlo saltare. Il monumento, costruito per commemorare la visita di Regina Vittoria nel 1900, fu gravemente danneggiato da una bomba durante l’hunger strike del 1981 nel Maze, e restaurata solo nel 2003.
Fonti della Garda dicono che ormai inizia a serpeggiare qualcosa che si avvicina al panico, fra i funzionari di medio e alto rango incaricati di proteggere la regina. La scorsa settimana, molti esperti della Garda hanno fatto riferimento al percorso della visita reale, come ad “un incubo”.
Rispetto alla visita della regina, la visita del Presidente degli USA Barack Obama, che avrà inizio il 23 maggio, è stata descritta come relativamente semplice in termini logistici e di sicurezza. La Garda dovrà contenere i rischi derivanti da estremisti islamici sul territorio, che con l’uccisione di Osama Bin Laden, è minima. Ci potranno essere alcune proteste da parte di gruppi di sinistra, ma di solito sono pacifiche.
Stanno uscendo appelli per una mobilitazione di protesta e altre forme di opposizione alla visita reale. La scorsa settimana l’edizione di Saoirse, giornale del Republican Sinn Fein,  ha invitato alla protesta presso il Garden of Remembrance il giorno di apertura della visita e in tutte le successive 11 tappe – 10 delle quali, 2 settimane fa, sono state rese note nei dettagli all’interno dell’itinerario rivelato dal Ministero degli Affari Esteri e da Buckingham Palace.
Il settimanale del Republican Sinn Fein parla di visita della “Regina d’Inghilterra”, vista come “una sfilata del fasto e dell’ imperialismo che viene imposto sul popolo dalla stessa élite politica responsabile del collasso economico”.
E aggiunge: “Il nostro messaggio sarà lo stesso a Dublino, Kildare, Cashel e Cork – il Capo dello Stato britannico non sarà mai il benvenuto in qualsiasi parte d’Irlanda fino a che questo Stato continuerà la partizione e ad occupare l’Irlanda.”
La Garda Special Branch sta lavorando sul campo cercando di valutare la maggiore minaccia dissidente, dicono le fonti. Il loro timore è che orde di giovani uomini – dello stesso tipo che hanno dato vita nel 2006 alla sommossa “Love Ulster” – cercherà di ripetere la stessa situazione, creando disordini e saccheggi durante gli eventi a contorno della 2 giorni della regina nel centro città di Dublino.
La Garda sostiene che i piccoli e disgregati gruppi di dissidenti – Real IRA, Continuity IRA e una moltitudine di altri micro gruppi – potrebbero causare gravi disordini piazzando bombe o false bombe lungo il particolarmente esteso percorso della regina, che  attraversà Dublino per poi procedere verso Cork e Cashel.
Una fonte autorevole dalla Garda ha detto che questa teoria di lunghi percorsi, sono il risultato di un modo di pensare “ingenuo”. Egli ha detto che i responsabili sono talmente coinvolti nel “processo di pace” in Irlanda del Nord, dal non vedere la minaccia degli estremisti repubblicani e di un notevole numero di teppisti in grado di provocare disordini durante la visita di Stato.
I dissidenti sono sotto stretta sorveglianza. Un paio di settimane fa, due prominenti repubblicani della contea di Louth sono stati visti aggirarsi per il Trinity College, con una videocamera. La regina vi farà visita per ammirare il Book of Kells, dopo la commemorazione presso il  Garden of Remembrance. Un’alta figura della Real IRA a Dublino, pesantemente coinvolto nel traffico di stupefacenti, ha suscitato un certo allarme quando si è recato all’aereoporto cittadino e ha trascorso almeno tre ore in entrambi i terminals. Forse ignorava che Regina Elisabetta II atterrerà al Baldonnel Aerodrome e ripartirà dal Cork Airport.


Queen visit a ‘nightmare’ for security, gardai claim (The Independent)

Dissidents planning protests to disrupt three-day royal itinerary

By Jim Cusack

Dissident republicans are planning to break into the Garden of Remembrance in Dublin city centre the night before Queen Elizabeth arrives in Dublin. It is among a series of protests and actions to try to disrupt her three-day Irish itinerary.
A 24-hour guard has also been placed on the Victoria Monument at Dun Laoghaire Harbour by gardai after threats to blow it up. The monument, built to commemorate the 1900 visit of Queen Victoria, was badly damaged by a bomb during the 1981 Maze Prison hunger strikes, and restored only in 2003.
Garda sources say there is now something approaching panic among middle- and senior-ranking officers given responsibility for protecting the queen. Several experienced gardai last week referred to the royal visit itinerary as “a nightmare”.
Compared to the queen’s visit, US President Barack Obama’s visit, which begins on May 23, is described as being relatively straightforward in logistical and security terms. Gardai are content the risk from Islamist extremists here, even in the aftermath of the killing of Osama bin Laden, is minimal. There may be some protests by leftist groups but these are usually peaceful.
Calls are already going out for mobilisation of protest and other forms of opposition to the royal visit. Last week’s edition of the Republican Sinn Fein newspaper, Saoirse, called for protest at the Garden of Remembrance on the opening day of the visit and at all the subsequent 11 venues — 10 of which have been published in precise detail in the itinerary published by the Department of Foreign Affairs and Buckingham Palace two weeks ago.
The Republican Sinn Fein weekly paper referred to the “Queen of England” and the visit as being “a parade of pomp and imperialism which is being foisted on the people by the same political elite responsible for the economic collapse”.
It adds: “Our message will be the same in Dublin, Kildare, Cashel and Cork — the head of the British state will never be welcome in any part of Ireland as long as that state continues to partition and occupy Ireland.”
The Garda Special Branch is being worked into the ground as it attempts to assess the broader threat from dissident supporters, sources say. Their fear is that hordes of young men — of the same type who carried out the “Love Ulster” riot in 2006 — will try a re-run of the events, rioting and looting during the queen’s two days in Dublin city centre.
The small and splintered dissident terrorist groups — the Real IRA, the Continuity IRA and a variety of other micro groups — could cause serious disruption by placing bombs or hoaxes along the queen’s quite extensive route which criss-crosses Dublin before travelling to Cork and Cashel, gardai say.
One senior garda source said the extensive travel arrangements in the visit are the result of “naive” thinking. He said that those responsible had been so closely involved in the “peace process” in Northern Ireland that they had been blinded to the threat from republican extremists and the much larger hooligan elements likely to cause trouble during the visit.
Dissidents are under close surveillance. Two senior dissidents from Co Louth were watched as they walked around Trinity College with a camcorder two weeks ago. The queen is due to visit the college to see the Book of Kells after the Garden of Remembrance ceremony. Another Dublin Real IRA figure, who is heavily involved in the drugs trade, sparked some alarm when he went to Dublin Airport and spent three hours apparently sizing both terminals up.
He may have been unaware the queen is flying into Baldonnel Aerodrome and out from Cork Airport.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.