SCONTRI TRA NAZIONALISTI E LEALISTI A SHORT STRAND

I disordini seguono il duplice atto vandalico contro la St. Matthew’s Church a East Belfast

Razzi e molotov negli scontri di lieve entità divampati alle 22.00 circa di ieri mercoledì 9 marzo tra bande nazionaliste e lealiste.
La calma è stata riportata verso le 23.30 grazie alla collaborazione tra PSNI e membri della comunità, che si sono adoperati per disperdere i riottosi.
Niall O Donnghaile (Sinn Fein) ha dichiarato che è giunta l’ora che questi incidenti vengano fermati.
“L’onere rimane a carico di entrambi i genitori dei giovani coinvolti, ma anche della PSNI che ha bisogno di riprendere il controllo della situazione”.
“Fino a tempi relativamente recenti la PSNI era stata in grado – con risorse limitate – di prevenire ogni focolaio di disordini, così hanno bisogno di ri-valutare e stimare (il pericolo)”.
Michael Copeland (UUP) ha sottolineato come una serie di fattori potrebbe causare un aumento delle tensioni a livello di interfaccia.
E riferisce: “I giochi dell’Old Firm, il bel tempo, forse anche bande al seguito delle parate – uno, o due, o tre di questi fattori in uno stesso momento può alimentare il timore di incidenti”.
“Siamo in una fase di tensione, creata da una minoranza di persone nell’interfaccia.”

Petrol bomb thrown during trouble in east Belfast (BBC News Northern Ireland)
Fireworks and a petrol bomb have been thrown during trouble in east Belfast.
Opposing sides gathered in the Lower Newtownards Road area about 2200 GMT on Wednesday.
Police said officers worked with community representatives to disperse the crowd. The area was quiet by 2330 GMT.
On Tuesday night St Matthew’s Catholic Church at the interface was attacked for the second time in a week.
Sinn Fein’s Niall O Donnghaile said such incidents need to stop.
“The onus very much remains on both the parents of the young people involved, but also on the PSNI who need to get a grip on this situation,” he said.
“Up until relatively recently the PSNI have been able – with a very small amount of resources – to prevent any outbreak of trouble, so they need to re-evaluate and reassess.”
Ulster Unionist Michael Copeland said a number of factors could lead to an increase of tension at the interface.
“Old firm games, good weather, possibly band parades – any one, or two, or three of those things in around the same time can flash up the fact that there could be difficulties,” he said.
“There is an undergoing tension, created by a minority of people across that interface.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.