LA RISPOSTA DI DAVID SIMPSON AL RAPPORTO WRIGHT

Lettera aperta del parlamentare DUP David Simpson, in rispota al rapporto che ha conclusione l’inchiesta sull’omicidio del leader lealista Billy Wright

“L’omicidio di una persona sotto la custodia dello Stato è un fallimento del suo dovere di diligenza. Indipendentemente da ciò che Billy Wright può aver fatto nella sua vita, che avrebbe dovuto essere spenta mentre era prigioniero nel Maze, è una svolta scandalosa degli eventi.
Il segretario di Stato presentando la relazione alla Camera dei Comuni ha voluto sottolineare il punto che non vi fu collusione nell’omicidio di Billy Wright tra le agenzie (di sicurezza) dello Stato e coloro che lo eliminato. Questo potrebbe avere qualcosa a che fare con il modo in cui è stata definita una ‘collusione’ nella relazione presentata oggi. I fatti, così come sono stati riportati, porteranno le persone a trarre conclusioni molto diverse da quelle di Owen Paterson.
Il fatto che non sia stato possibile stabilire in che modo le armi da fuoco furono contrabbandate attraverso quello che doveva essere un carcere di massima sicurezza mina la credibilità di questo rapporto. L’opinione pubblica nordirlandese dovrebbe accettare che una serie di eventi verificatisi in precedenza e il 27 dicembre 1997 per facilitare gli assassini di Billy Wright a portare a termine il loro piano, fu del tutto casuale. Una litania di eventi dalle minacce non comunicato, alle armi di contrabbando, al taglio delle recinzioni, al mancato funzionamento delle telecamere a circuito chiuso e i nomi annunciati delle persone spinge tale coincidenza a punto di rottura.
Durante il suo intervento il Segretario di Stato ha tenuto a precisare l’anzianità e l’esperienza dell’autore della relazione e dei suoi anni di esperienza giuridica. Vorrei ricordargli che molti dei suoi predecessori hanno usato esattamente lo stesso linguaggio che ha usato oggi in connessione a Lord Widgery. Questo processo è costato 30 milioni di sterline e sembrerebbe che non siano stati fatti progressi nel sapere esattamente come sia stato permesso di giungere all’omicidio di Wright, al di là delle carenze già riconosciute dell’alta dirigenza del Prison Service”.

Traduci l’articolo…


Simpson responds to Wright Report (DUP)

DUP MP for Upper Bann, David Simpson said:
“The murder of any person in the custody of the state is a failure of its duty of care. Regardless of what Billy Wright may have done in his life, that it should have been snuffed out whilst he was a prisoner in HMP Maze is a scandalous turn of events.
The Secretary of State in presenting the report to the House of Commons was keen to emphasise the point that there was no collusion in the murder of Billy Wright between the agencies of the state and those who cut him down. This might have something to do with the way in which collusion was defined in the report presented today. The facts as established presently will lead people to draw very different conclusions from Owen Paterson.
The fact that it has been impossible to establish how firearms were smuggled in to what was supposed to be a maximum security prison undermines the credibility of this entire report. The Northern Ireland public are also expected to accept that a series of events occurred before and on 27th December 1997 to make it easier for Billy Wright’s murderers to carry out their plot entirely coincidently. A litany of events from non-communicated threats, guns smuggled in, fences cut, CCTV cameras not working and people’s name being announced stretches coincidence to breaking point.
During his contribution the Secretary of State was at pains to point out the seniority and experience of the report’s author and his years of legal experience. I would remind him that many of his predecessors used exactly the same language that he used today in connection with Lord Widgery. This process has cost £30million and it would seem that we are no further on in knowing exactly how Mr. Wright’s murder was allowed to happen, beyond the already acknowledged failings of the senior management of the Prison Service.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.