FERMANAGH, RITROVATI COMPONENTI DI UN POTENTE ORDIGNO

Dopo l’ultimo allarme bomba nell’area di Rosslea di qualche settimana fa, sono state rinvenute 100 libre di materiale potenzialmente esplosivo, contenuto in un fusto da birra.
L’operazione di indagine iniziata sei settimane fa, si è conclusa con il recupero di materiale che dovrà essere esaminato, dopo che un agricoltore ha scoperto l’oggetto sospetto sul suo terreno.
I residenti di tre abitazione che erano state evacuate, hanno potuto far rientro a casa.
L’ispettore capo del PSNI Alywn Barton, non ha dubbi circa la responsabilità dei dissidenti repubblicani.
“Questo è un forte esempio di come questo piccolo gruppo di persone sia in grado di deporre ordigni molto pericolosi come questo, vicino a dove vivono le persone”, ha affermato.
“A loro non interessa il fatto che se questo ordigno fosse esploso avrebbero perso la vita membri della comunità”.

Vodpod videos no longer available.

Bomb ‘could have cost lives’ (NewsLetter)
Components used in the making of a large bomb have been discovered by police.
Senior PSNI officer, Chief Inspector Alywn Barton confirmed the find after the latest security alert in Co Fermanagh.
An operation has been in place for six weeks in the border area after dissidents claimed they had left a device near Rosslea.
The alert ended on Wednesday and a number of items were taken away for examination after a farmer discovered a suspicious object on farmland.
Residents of three houses who had been moved from their homes have since been able to return.
Mr Barton blamed the incident on dissident republicans.
“This is a very strong example of how this small group of people are quite prepared to place very serious, very dangerous elements such as this close to property where people live,” he said.
“They have complete disregard for the fact that if these elements had exploded members of the public would have lost their lives.”
It was revealed on Thursday that security protection is to be reinforced at nearby Lisnaskea police station in the county, such is the dissident threat.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.