L’EUROPA ‘REPUBBLICANA’ INVOCA IL RIPRISTINO DELLO STATUS DI PRIGIONIERO POLITICO

8 ottobre 2011, giornata di mobilitazione europea in sostegno dei prigionieri politici repubblicani irlandesi. Gli attivisti di Francia, Italia, Germania, Paesi Bassi, Austria e Svezia hanno manifestato chiedendo il ripristino dello status di prigioniero politico e l’immediata liberazione di Marian Price e Martin Corey



Questo slideshow richiede JavaScript.



Comunicato del Sinn Féin Poblachtach International Bureau

Vienna / Roma / Parigi – Attivisti repubblicani irlandesi e loro sostenitori in sei Paesi dell’Europa continentale ha organizzato una giornata di azione per far conoscere la situazione dei prigionieri repubblicani irlandesi e la loro lotta per i diritti e lo status politico Picchetti e altre azioni sono state organizzate in Francia, Italia, Germania, Paesi Bassi, Austria e Svezia.
Attivisti e sostenitori hanno distribuito migliaia di volantini chiedendo lo status politico per i prigionieri repubblicani detenuti a Maghaberry e l’immediato rilascio degli attivisti repubblicani Martin Corey e Marian Price. Davanti all’ambasciata britannica a Roma, in Italia, circa 50 persone si sono radunate a sostegno dei prigionieri di guerra.
Dieter Blumenfeld, portavoce del Sinn Féin Poblachtach Bureau International, ha dichiarato: “E’ stata una giornata importante per i Repubblicani irlandesi in tutto il mondo. Benchè negli ultimi 20 anni Westminster, Dublino e Stormont hanno voluto raccontare al mondo che lotta per la libertà irlandese è finita, nel 2011 persone di sei diversi Paesi dell’Europa Continentale sono scesi in strada a dimostrare il loro sostegno alla lotta continua per la libertà irlandese.
“Non è un caso che pochi giorni dopo il 30 ° anniversario della fine dell’hunger strike del 1981-fame la gente chieda il ripristino del loro status politico. 30 anni dopo gli irlandesi sono ancora costretti a ricorrere alla protesta per rivendicare i propri diritti. Il motivo è chiaro – l’occupazione britannica.
“Assistiamo a regolari proteste a sostegno dei palestinesi, dei curdi o dei prigionieri politici cubani. Tutto ciò è molto importante e noi, come repubblicani irlandesi, supportiamo i compagni di tutto il mondo nella loro lotta contro l’imperialismo. Tuttavia la gente non deve dimenticare che nel centro dell’Europa, c’è uno Stato membro dell Unione Europea che attua l’occupazione di un altro Stato membro dell’UE. Nelle Contee del Nord abbiamo il dominio diretto britannico, al sud vediamo l’attuazione del neo-colonialismo regolato dall’UE – fino a quando questa situazione continuerà, la lotta per la libertà irlandese sarà necessaria e giusta “.
Rapporti completi di tutte le proteste saranno disponibili su http://www.irish-solidarity.net nei prossimi giorni.
Fine/ Crioch.

Galleria Fotografica

Informazioni su questi ad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...