LA PROTESTA DELL’ORANGE ORDER: “CI LIBEREREMO DELLA PARADES COMMISSION”

Si ritengono “vittime di sei minuti di intolleranza”: tutte le logge orangiste in marcia oggi per le celebrazioni della Twelfth si sono fermate per sei minuti per protestare contro il divieto alle logge di Ligoniel di marciare ad Ardoyne nella parata di ritorno

“Continueremo a lottare per rendere l’Irlanda del Nord un posto migliore liberandoci della Parades Commission”: è la ‘promessa’ dell’Orange Order, secondo cui la Commission sarebbe responsabile di “star minando la democrazia”.

Dopo la violenza che negli anni scorsi è seguita alla parata di ritorno in Crumlin Road, davanti agli Ardoyne shops, la Parades Commission ha infatti vietato alle bande e alle logge di Ligoniel di marciare su quel tratto di strada, fermando la parata all’imbocco di Woodvale Road.

Questa scelta, secondo l’Orange Order, è stato un “capitolare davanti alle minacce di violenza dei Repubblicani”. E l’appello va a Theresa Villiers, responsabile per la Parades Commission.

“La Parades Commission è un’arma che i Repubblicani possono usare ancora e ancora per attaccare la comunità unionista”, affermano, rincarando la dose. “Il Public Processions (NI) Act 1998 è una legge sbagliata, ingiusta e discriminatoria. Non è equilibrata”.

Avvertendo poi che “la violenza non avrebbe aiutato la loro causa”, l’Orange Order ha poi invitato i suoi membri a sostenere una campagna di proteste nelle prossime settimane.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...