ALLISTER: “STORMONT LASCIA MONUMENTI AL TERRORISMO SUL CIGLIO DELLE STRADE”

Secondo il leader del TUV (Traditional Unionist Voice) sarebbe “una politica ufficiale del governo” permettere l’esistenza di quelli che definisce “monumenti al terrorismo” sul ciglio delle strade

Inserendosi nel dibattito scoppiato sulle bandiere presenti sulle strade che costituiranno il tragitto del Giro d’Italia, Jim Allister ha dichiarato che “gli illegali monumenti al terrorismo a lato della strade non sono approvati né lui né alcun Ministero”.

La sua dichiarazione giunge infatti dopo un aggiornamento sulla questione ricevuto dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danny Kennedy.

Al centro della polemica sollevata da Allister ci sono i marciapiedi e i lampioni dipinti, e il “rischio” che ritiene correrebbero gli addetti alla loro rimozione.

Secondo quanto da lui dichiarato, sarebbe “politca ufficiale del governo non rimuovere questo tipo di monumenti commemorativi al terrorismo a meno che non compromettano la sicurezza della circolazione, o ci sia chiaro e ampio supporto alla loro rimozione da parte della comunità”.

Tuttavia, “bandiere e manifesti [elettorali] devono essere rimossi”, aggiunge.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...