REGINA IN IRLANDA. TRA GLI INVITATI, SNOBBATI I MAGGIORI SOSTENITORI DEL PROCESSO DI PACE

Nella lista dei ‘fortunati’ personaggi della televisione e celebrità, a discapito degli attivisti nel nome della pace

a cura di Doris Ercolani

I governi britannico e irlandese hanno snobbato importanti figure dell’ anti- terrorismo che senza paura hanno condotto una campagna contro la Provisional IRA. La lista degli invitati include personaggi celebri come Amanda Brunker e Lorena Keane, così come la presentatrice televisiva Terry Wogan, la chef Rachel Allen e la modella di Erin O’Connor.  In netto contrasto, sostenitori della pace come l’ MBE Chris Hudson e Barbara Fitzgerald del CBE, o altri personaggi dei media come Kevin Myers, Eoghan Harris e Ruth Dudley Edwards, non sono stati invitati a partecipare alle manifestazioni ufficiali relative alla visita della regina Elisabetta di questa settimana.
L’ambasciata britannica a Dublino, che ospita il fulcro dell’evento al National Conference Center, si è subito difesa dalle critiche fatte alla lista degli ospiti. Ci  sarà un concerto con i Chieftains e Mary Byrne e, tra gli altri, Gay Byrne. “Abbiamo voluto mostrare  tutti contatti sportivi, culturali e commerciali tra Gran Bretagna e Irlanda, ” ha detto Richard Cushnie dell’Ambasciata britannica.
Le liste degli ospiti per la maggior parte degli altri eventi sono state redatte dalle singole organizzazioni, che comprendono il Trinity College e la GAA. La cena di Stato si terrà nel Castello di Dublino dove la regina sarà ospitata dal Presidente. Il Gabinetto del Primo Ministro è coinvolto nell’ organizzazione di questa cena e  di alcuni degli altri eventi. Le disposizioni sono tali da far si che ogni ministro del governo partecipi ad almeno una funzione in cui sarà presente la Regina. Ma molte figure di alto profilo sono state trascurate per la storica visita, la prima visita ufficiale di un monarca inglese dall’ ultima del re Giorgio V nel 1912.
Uno dei più importanti militanti per la pace Chris Hudson la notte scorsa ha espresso “stupore” sul fatto che molti di coloro che sono direttamente coinvolti nel processo di pace non sono stati invitati a una qualsiasi delle funzioni ufficiali che si terranno durante la visita della Regina, che inizia il Martedì. “Ricordo che il defunto leader del Progressive Unionist Party David Ervine mi diceva: ‘Ricorda, quando tutto questo sarà finito altre persone saranno lì a raccogliere premi Nobel e a noi non resterà che andare a farci una pinta ‘”, ha detto il fondatore di Peace Train ieri . “Ciò che sembra essere accaduto è che i politici non si siano fatti carico delle cose… ci hanno consegnato il processo politico, ma non ci hanno consegnato il processo di pace”, ha detto l’ex funzionario dell’Unione Communications Works, che ora è Rev Chris Hudson della Chiesa Unitaria All Souls vicino alla Queen’s University di Belfast. “L’ Irlanda non ci ha mai dato alcun riconoscimento per tutte le cose che abbiamo fatto -. e non sembra voler cominciare ora”
Il reverendo Hudson, che viene da Blackrock, nella contea di Dublino, è stato a lungo in pericolo per via del suo lavoro con i lealisti più duri del Nord. Riuscì a coinvolgere David Ervine nel processo di pace, un evento che ha cambiato l’atteggiamento del movimento lealista nei confronti di Dublino. Ma nonostante gli sia stato assegnato un MBE dal Principe Carlo per conto della Regina, lui e molti altri che sono stati direttamente coinvolti nel pacificare le comunità in lotta non sono stati invitati ad uno qualsiasi degli eventi di alto profilo presso il centro conferenze, il Castello di Dublino o il Memorial Garden. “Io non lo dico per interesse personale, ma un invito ad alcuni di questi eventi storici avrebbe potuto dare un modesto riconoscimento al popolo che ha creato lo spazio in cui si è sviluppato il processo di pace.” ha detto il reverendo Hudson. L’ autrice e giornalista Ruth Dudley Edwards si è detta delusa del fatto che Kevin Myers e Eoghan Harris non siano stati invitati ad alcun evento. “Entrambi hanno dimostrato un coraggio immenso nel corso degli anni – soprattutto con la coraggiosa denuncia dei gruppi paramilitari”, ha detto.
Non aver invitato Mr Myers è stata una “dimenticanza” particolarmente sorprendente, dato il suo solitario impegno nel rendere onore ai migliaia di giovani irlandesi che morirono nella Guerra Mondiale.” Una fonte vicina al signor Myers ha detto ieri: “Non è tanto arrabbiato quanto deluso. Sembra strano che coloro che si sono impegnati durante un periodo molto più caldo di questo nell’opposizione ai gruppi paramilitari sono stati snobbati. In questo paese non si possono neanche ottenere queste piccole cose. “Le persone del pubblico saranno tenute lontane dalla regina durante la visita reale. Le disposizioni di ieri per la sicurezza prevedevano di mantenere il pubblico lontano da qualsiasi zona da cui passerà la Regina, zone che saranno circondate da transenne”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.