APERTURE DI IAN PAISLEY VERSO LO SINN FEIN

Ian Paisley, ex primo ministro nordirlandese e fondatore del DUP, ha rivelato di non avere pregiudizi su un ipotetico futuro primo ministro dello Sinn Fèin.

Ian Paisley, autorevole voce del lealismo irlandese, si è oggi speso nel delineare alcune linee per il futuro del suo paese tra le righe di News Letter’s Union 2021.
Da tempo circolano insistentemente voci su un possibile primo ministro repubblicano, alla luce degli ultimi ottimi risultati del Sinn Fein.
L’ex Primo Ministro, colui che da sempre ha manifestato la feroce opposizione al power sharing, ha rivelato che accetterebbe di buon grado la ‘volontà del popolo’ nel caso dovesse ‘accompagnare’ Martin McGuinness alla guida del governo di Stormont.
Ian Paisley, che ha fatto recentemente il suo ingresso alla House of Lords come Lord Bannside, ha colto l’occasione per esprimere la sua contrarietà alla creazione di un solo partito unionista, così come invocato da elementi del DUP stesso, affermando che “limitare a questa scelta non è nell’interesse della provincia, ma puramente nell’interesse di chi vuole il potere”, privando l’elettorato di un’alternativa.
Nell’esclusiva intervista a Newsletter, Paisley riferisce: ” Per molti anni ho accettato il fatto che il Democratic Unionist Party, che ho fondato e condotto, non fosse il partito di maggioranza. Ma, ho lavorato e quando abbandonai la leadership, il partito aveva il più ampio mandato in Europa, a Westminster e a Stormont”

Why I would accept a Sinn Fein first minister


Traduci l’articolo…
Share


Paisley would ‘accept’ SF first minister (NewsLetter)

pt the will of the people” if a Sinn Fein first minister is elected.
In the latest article for the News Letter’s Union 2021 series of essays on the future of Northern Ireland, the man who once vowed to ‘smash’ Sinn Fein said he would have to accept the outcome of next year’s assembly election – even if Martin McGuinness takes Stormont’s top post.
Why I would accept a Sinn Fein first minister
And, amid numerous calls by his own party for unionist unity, the former first minister, who earlier this month entered the House of Lords as Lord Bannside, spelt out his clear opposition to the creation of a single unionist party.
The DUP founder warned that such a move would only benefit those who “want power”.
Dr Paisley said he supported better inter-party relationships, but argued that a single party – as called for by Orange grand master Robert Saulters – would remove choice from the electorate.
“Limiting that choice is not in the interests of the province but merely in the interests of those who want power,” he said.
Dr Paisley, who handed over the DUP leadership to Peter Robinson in 2008, also stressed: “When I left off the leadership I left my party as having the largest mandate… Sinn Fein didn’t become the majority party on my watch.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.