I POWS DI MAGHABERRY ANNUNCIANO SOSPENSIONE DELLA PROTESTA

I POWS DI MAGHABERRY ANNUNCIANO SOSPENSIONE DELLA PROTESTA

Dichiarazione di O/C CIRA Pows a Maghaberry

I prigionieri detenuti presso la prigione di Maghaberry hanno acconsentito a sospendere temporaneamente la loro protesta inziata 10 mesi fa. Dal 19 giugno 2006 i prigionieri repubblicani stanno protestando contro un regime che cerca di criminalizzare coloro che continuano a lottare per la libertà dell’Irlanda.

Durante questi lunghi mesi i rappresentanti dei Prigionieri che stanno attuando la protesta hanno tenuto riunioni con varie organizzazioni compresa la gerarchia della Chiesa Cattolica: effettivamente l’Arcivescovo Sean Brady ha visitato la prigione ed ha parlato direttamente con l’O/C dei prigionieri aderenti alla protesta. Nel corso di queste riunioni i rappresentanti della Chiesa hanno fatto appello ai Prigionieri per la sospensione della protesta e favorire il dialogo. I Prigionieri hanno richiesto colloqui diretti tra O/C e i Britis, quindi si è deciso di non intensificare la protesta.

La decisione di sospendere la fase attuale della protesta è stata presa dopo che l’O/C ha informato la leadership del Oglaigh na hEireann.

E’ chiaro che i cambiamenti attuati rispondono solo parzialmente alle richieste dei Prigionieri.

I cambiamenti apportati sono i seguenti:

Accesso all’aula per auto-apprendimento.

Possibilità di giocare a calcio tra detenuti dello stesso braccio.

Accesso alla mensa per la prima colazione ed il pranzo, ma a rotazione.

Più ore al di fuori delle celle. Le ore di effettiva reclusione in cella saranno di 16 e 19 contro le 19 e 23 precedenti.

Anche se riconosciamo che il cambiamento è significativo, riteniamo che molto sia ancora da fare. Abbiamo acconsentito alla sospensione della protesta solo per dimostrare che non siamo intransigenti, non accetteremo la continuazione della politica mirata a criminalizzare i Prigionieri Repubblicani..

Invitiamo il NIO ed i Britis a non considerare la sospensione come segno di debolezza, ma come un’indicazione della nostra volontà di fornire spazi di manovra – quegli spazi che ci sono stati richiesti da intermediari.

Desideriamo ribadire che non tollereremo di vedere calpestate le questioni relative al miglioramento delle condizioni di vita.. Non lasceremo trascorrere 3 anni senza che non vengano attuati altri cambiamenti significativi.

Ora la palla passa ancora alla corte dei Britis.

O/C CIRA

Prigionieri Repubblicani

Prigione di Maghaberry

____________________________________________________________________________

Press Release/Preas Ráiteas
Republican Prisoners’ Action Group

MAGHABERRY POWs ANNOUNCE SUSPENSION OF PROTEST

Statement from O/C CIRA POWs in Maghaberry Gaol

The Republican Prisoners held in Maghaberry Concentration Camp have agreed to temporarily suspend their 10-month long protest. Since 19th June 2006 Republican POWs have been protesting against a régime which seeks to criminalise those who continue to struggle for Ireland’s Freedom. Throughout the long months of protest representatives of the POWs have held meetings with various organisations including the hierarchy of the Catholic Church: indeed Archibishop Seán Brady visited the prison and spoke directly with the O/C of the prisoners on protest. During these meetings the Church representatives appealed to the prisoners to suspend their protest in order to allow them to enter discussions on the prisoners’ behalf. Whilst the POWs demanded direct talks between their O/C and the Brits it was then decided not to escalate the protest. The decision to suspend the current phase of protest was taken after the Leadership of Óglaigh na hÉireann were informed by the Gaol O/C.

Whilst there have been some changes implemented to improve conditions since this decision we believe that they only partially meet our demands.

The following are the changes:

Access to classroom for self-education

Inter-wing football

Access to dining room for breakfast and dinner on a rotational basis

More time out of cell resulting in a 16-hour and 19-hour lock-up as opposed to the previous 19 and 23-hour lock-ups

Although we must acknowledge that significant change has been made we believe that a lot more needs to be done.

We have only agreed to a temporary suspension in order to show that we are not intransigent; we will not accept the continuation of any policy which seeks to criminalise Republican POWs. We would urge the NIO and the Brits not to view our suspension as a sign of weakness, but rather as a sign that we are willing to give room for manoeuvre – the room that was requested from us by intermediaries. We wish to restate that we will not tolerate any more foot-dragging on the issues pertaining to better living conditions. We will not allow the status quo to remain for a further 3 years without more significant change. The ball is again in the Brits’ court.

O/C CIRA
Republican Prisoners

Annunci

3 pensieri su “I POWS DI MAGHABERRY ANNUNCIANO SOSPENSIONE DELLA PROTESTA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...