MASSACRO DI BALLYMURPHY, IL VERDETTO: LE VITTIME ERANO INNOCENTI E DISARMATE. omicidio ingiustificato

Dopo mezzo secolo il medico legale ha dichiaratoche le vittime di una delle più gravi atrocità dei Troubles, erano “del tutto innocenti”. “Un omicidio di Stato”, ha commentato il vice Primo Ministro Michelle O’Neill

Nel lasso di tempo di 36 ore tra il 9 e l’11 agosto, 11 persone – tra cui un sacerdote e una madre di otto figli – furono assassinate per mano del reggimento paracadutisti dell’esercito britannico; lo stesso che a pochi mesi di distanza si sarebbe macchiato del sangue di 13 civili in quella che è tragicamente conosciuta come Bloody Sunday.

Il British Army bollò le vittime come persone armate. Ma la tesi è stata finalmente smentita dal coroner, dopo una lunga inchiesta (Ballymurphy Inquest) iniziata nel novembre 2018 e terminata poco prima del lockdown dello scorso anno. Il giudice Siobhan Keegan ha sentenziato che tutte e dieci le persone uccise durante il massacro di Ballymurphy erano innocenti e furono uccise senza giustificazione.

“Dopo cinquant’anni hanno finalmente riabilitato i loro nomi e la loro innocenza è stata dimostrata al di là di ogni dubbio”, ha dichiarato John Teggart, figlio del defunto Daniel Teggart.

“Siamo stati determinati e uniti fino a quado la verità è stata finalmente riconosciuta dalla corte. Le bugie del governo britannico sono state messe a nudo perché il mondo le possa vedere”, sono state le parole di Briege Voyle, uno degli otto figli Joan Connolly. “Ci sono voluti cinquant’anni per arrivare a questo punto”.

I nomi delle vittime: padre Hugh Mullan (38), Francis Quinn (19), Daniel Teggart (44), Joan Connolly (44), Noel Phillips (19), Joseph Murphy (41), John Laverty (20), Joseph Corr ( 43), Edward Doherty (31) e John McKerr (49).

Undicesima vittima del massacro di Ballymurphy fu Paddy McCarthy, un giovane lavoratore inglese, che morì per un attacco di cuore dopo che i paracadutisti gli misero una pistola in bocca e minacciarono di sparare. I soldati impedirono alla gente del posto di andare in suo aiuto. La sua morte non è inclusa nell’inchiesta.

Fonte The Irish Echo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.