BLOODY SUNDAY, MORTO IL SOLDATO ‘N’

Si ritiene sia morto uno  dei 18 soldati in attesa di giudizio in relazione alla Bloody Sunday

Il Derry News ha avuto acceso alla comunicazione inviata dal PPS (Public Prosecution Service), ai familiari delle vittime della Bloody Sunday.

Il PPS, pur non dubitando delle informazioni ricevute, ha richiesto prova ufficiale del decesso del soldato, identificato come ‘soldato N’. Se confermato, sarà la quinta morte di un soldato in attesa di giudizio per il massacro di civili, avvenuto nel Bogside il 30 gennaio 1972.

L’e-mail dice: “La scorsa settimana abbiamo ricevuto notizia della morte del soldato ‘N’ dal suo stesso avvocato”.
“Non abbiamo motivo di dubitare delle informazioni che ci sono state fornite, ma abbiamo ordinato alla polizia di ottenerne prova formale (un certificato di morte)”.

Sulla scia del Rapporto Saville e all’indagine per omicidio avviata dalla PSNI, nel maggio 2017 emerse che 18 soldati erano stati messi in stato di accusa dal PPS, in relazione alla Bloody Sunday. Tra i capi di imputazione: omicidio, tentato omicidio, ferimento, azione congiunta.

La documentazione ufficiale del PPS del 2017, aveva rivelato che quattro soldati sotto inchiesta erano già morti.

Nel settembre 2017, emerse anche che due ex membri dell’Official IRA erano stati presi in considerazione per l’accusa.

La notizia arriva  alle porte del 47 ° anniversario della Bloody Sunday. Un folto programma di eventi a caratterizzato la settimana, che culminerà con l’annuale Bloody Sunday March for Justice, questa domenica (27 gennaio).

Fonte Derry Now

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.