RIOTS DELL’11 LUGLIO. IL SINN FÉIN RICHIEDE UN’INDAGINE DELL’OMBUDSMAN

Paul Duffy, consigliere del Sinn Féin, ha contattato il Police Ombudsman perché apra un’indagine sul comportamento della polizia durante i riots su Craigwell Avenue e Obins Street. Lo scontro fra la PSNI e i nazionalisti aveva seguito un violento attacco lealista alle case dei residenti.

di Elena Chiorino

“Molti dei residenti provano rabbia e frustrazione per il trattamento fisico e verbale che gli agenti della PSNI hanno riservato loro”, ha spiegato Duffy. “Erano usciti di casa soltanto per difendere le proprie case e i propri vicini, e la polizia li ha trattati come se fossero stati loro i responsabili, piuttosto che le vittime, di quello che è stato un violento e traumatico attacco settario.”
“I lealisti responsabili meritano un’accusa di violenza aggravata da motivi d’odio”, conclude, “e il Police Ombudsman ha il dovere di assicurare che la protezione e l’operato della polizia nei confronti delle vittime di crimini come questo siano ai massimi livelli di professionalità.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.