peterosborne

OSBORNE: “GLI UNIONISTI HANNO FIDUCIA NELLA PARADES COMMISSION”

Peter Osborne prende la parola dopo un’estate di ‘feroci critiche’ nei confronti della Parades Commission – di cui è a capo – da parte del mondo politico Unionista

“Alcune figure di spicco tra i politici unionisti si sono complimentati con me privatamente per il lavoro svolto quest’estate”: è l’argomentazione che Osborne arriva a sostenere durante un’intervista a News Letter, sebbene gli avvenimenti di quest’estate sembrino dimostrare l’opposto.

Riconoscendo che l’estate, soprattutto per quanto riguarda North Belfast, sia stata tutt’altro che pacifica, dichiara: “Sono convinto che l’unica strada per arrivare ad una soluzione soddisfacente sia il dialogo. In fin dei conti, se [i residenti e i Loyal Orders, ndr] riusciranno a giungere ad un accordo, noi non saremo costretti a prendere una decisione. Li supporteremo al meglio e inviamo loro i nostri più sinceri auguri, perché è d’importanza capitale che il contenzioso venga risolto nei prossimi sei/otto mesi.

“Chiaramente abbiamo assistito ad un deterioramento dei rapporti comunitari, ma l’Orange Order sostiene di aver cambiato la sua politica sul dialogo con i residenti, il che fa sperare che siano pronti ad entrare in trattative con i residenti di Carrick Hill, e che nulla lo impedisca”.

“Non è vero”, aggiunge, che gli Unionisti non considerano più la Parades Commission “un arbitro equo”: “Abbiamo sempre dato ascolto equamente ad entrambe le parti”, dichiara. “Se a qualcuno non piace una nostra decisione, allora deve lavorare a livello locale per trovare una soluzione alternativa”.

Riferendosi poi alla lettera inviata alla Commissione da alcuni membri di spicco dei maggiori partiti Unionisti, tra i quali Peter Robinson, prosegue: “Bisogna tenere conto dell’origine e delle cause delle tensioni a Carrick Hill. Credo che, invece di dare la colpa alla Parades Commission, chi è responsabile della questione delle parate e di ciò che accade durante le parate debba riconoscere quella responsabilità e farsene carico”.

Proprio a proposito della parata ‘incriminata’, quella della Twelfth, condannando qualunque azione violenta ha aggiunto: “Se a qualcuno – unionista o nazionalista – non va bene il ritorno anticipato alle 16, se ne parlerà per il prossimo anno. Il dovere di trovare una soluzione ricade sui politici locali, sui rappresentanti in Parlamento, sugli organizzatori della parata e sui residenti: se non raggiungeranno un accordo nei prossimi otto mesi, allora saremo noi a decidere”.

About these ads

Un pensiero su “OSBORNE: “GLI UNIONISTI HANNO FIDUCIA NELLA PARADES COMMISSION””

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...